Architettura e design
Salone del Mobile di Milano 2021 recuperato a settembre
Deborah Bettega

Quest’anno il grande evento del Salone del mobile di Milano è stato recuperato nel periodo di settembre, esattamente tra il 5 e il 10, sicuramente in forma ridotta rispetto gli altri anni pre-covid, tuttavia con il fascino e l’attrattiva di sempre. Il tutto è stato organizzato magnificamente per permettere l’afflusso dei visitatori in tutta sicurezza e comodità. Perchè chiamato Supersalone? E' un edizione speciale e tuttavia di successo.

Salone del Mobile 2021 ha attirato secondo i dati rilasciati, 60 mila visitatori in sei giorni di manifestazione, provenienti da 113 Paesi. Più della metà sono stati operatori di settore e buyer (il 47% provenienti dall’estero), mentre 1.800 sono stati i giornalisti, accreditati da tutto il mondo.

Il Supersalone 2021, inaugurato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha visto la partecipazione di 425 espositori, di cui il 16% esteri a cui si sommano i 170 giovani studenti provenienti da 22 Paesi che hanno partecipato alla mostra The Lost Graduation Show e 39 designer indipendenti.

Secondo Maria Porro, presidente di salone del mobile, questa edizione del Salone si chiude con grande soddisfazione e tanta emozione. Era importante fare un primo ma decisivo passo, esserci e dare un segnale all’intero Paese, ci si è riusciti grazie al lavoro di tutti: le aziende che si sono messe in gioco, il curatore Stefano Boeri e tutto il team di co-curatori, ma anche gli organizzatori, gli allestitori i designer e gli operatori della cultura e della comunicazione che, insieme, hanno creduto in questa manifestazione.

Un ringraziamento particolare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ci ha fatto sentire la vicinanza delle istituzioni ribadisce la Porro.

“Aperto al pubblico, all’interazione digitale e all’acquisto, con un formato espositivo limpido e capace di valorizzare i prodotti, completamente riciclabile nei materiali e smontabile negli allestimenti, il “Supersalone” è stata la dimostrazione che, nei momenti di difficoltà, l’intreccio tra coraggio, passione e chiarezza negli obiettivi è una leva che può cambiare il mondo”, afferma l’architetto Stefano Boeri, curatore di Supersalone.

Il prossimo appuntamento con il Salone sarà ad Aprile 2022, esattamente dal 5 al 10 aprile.

Quest’anno il grande evento del Salone del mobile di Milano è stato recuperato nel periodo di settembre, sicuramente in forma ridotta rispetto gli altri anni pre-covid, tuttavia con il fascino e l’attrattiva di sempre. Il tutto è stato organizzato magnificamente per permettere l’afflusso dei visitatori in tutta sicurezza e comodità.

Salone del Mobile 2021 ha attirato secondo i dati rilasciati, 60 mila visitatori in sei giorni di manifestazione, provenienti da 113 Paesi. Più della metà sono stati operatori di settore e buyer (il 47% provenienti dall’estero), mentre 1.800 sono stati i giornalisti, accreditati da tutto il mondo.

Il Supersalone 2021, inaugurato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha visto la partecipazione di 425 espositori, di cui il 16% esteri a cui si sommano i 170 giovani studenti provenienti da 22 Paesi che hanno partecipato alla mostra The Lost Graduation Show e 39 designer indipendenti.

Secondo Maria Porro, presidente di salone del mobile, questa edizione del Salone si chiude con grande soddisfazione e tanta emozione. Era importante fare un primo ma decisivo passo, esserci e dare un segnale all’intero Paese, ci si è riusciti grazie al lavoro di tutti: le aziende che si sono messe in gioco, il curatore Stefano Boeri e tutto il team di co-curatori, ma anche gli organizzatori, gli allestitori i designer e gli operatori della cultura e della comunicazione che, insieme, hanno creduto in questa manifestazione.

Un ringraziamento particolare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ci ha fatto sentire la vicinanza delle istituzioni ribadisce la Porro.

“Aperto al pubblico, all’interazione digitale e all’acquisto, con un formato espositivo limpido e capace di valorizzare i prodotti, completamente riciclabile nei materiali e smontabile negli allestimenti, il “Supersalone” è stata la dimostrazione che, nei momenti di difficoltà, l’intreccio tra coraggio, passione e chiarezza negli obiettivi è una leva che può cambiare il mondo”, afferma l’architetto Stefano Boeri, curatore di Supersalone.

Il prossimo appuntamento con il Salone sarà ad Aprile 2022, esattamente dal 5 al 10 aprile.

Quest’anno il grande evento del Salone del mobile di Milano è stato recuperato nel periodo di settembre, sicuramente in forma ridotta rispetto gli altri anni pre-covid, tuttavia con il fascino e l’attrattiva di sempre. Il tutto è stato organizzato magnificamente per permettere l’afflusso dei visitatori in tutta sicurezza e comodità.

Salone del Mobile 2021 ha attirato secondo i dati rilasciati, 60 mila visitatori in sei giorni di manifestazione, provenienti da 113 Paesi. Più della metà sono stati operatori di settore e buyer (il 47% provenienti dall’estero), mentre 1.800 sono stati i giornalisti, accreditati da tutto il mondo.

Il Supersalone 2021, inaugurato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha visto la partecipazione di 425 espositori, di cui il 16% esteri a cui si sommano i 170 giovani studenti provenienti da 22 Paesi che hanno partecipato alla mostra The Lost Graduation Show e 39 designer indipendenti.

Secondo Maria Porro, presidente di salone del mobile, questa edizione del Salone si chiude con grande soddisfazione e tanta emozione. Era importante fare un primo ma decisivo passo, esserci e dare un segnale all’intero Paese, ci si è riusciti grazie al lavoro di tutti: le aziende che si sono messe in gioco, il curatore Stefano Boeri e tutto il team di co-curatori, ma anche gli organizzatori, gli allestitori i designer e gli operatori della cultura e della comunicazione che, insieme, hanno creduto in questa manifestazione.

Un ringraziamento particolare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ci ha fatto sentire la vicinanza delle istituzioni ribadisce la Porro.

“Aperto al pubblico, all’interazione digitale e all’acquisto, con un formato espositivo limpido e capace di valorizzare i prodotti, completamente riciclabile nei materiali e smontabile negli allestimenti, il “Supersalone” è stata la dimostrazione che, nei momenti di difficoltà, l’intreccio tra coraggio, passione e chiarezza negli obiettivi è una leva che può cambiare il mondo”, afferma l’architetto Stefano Boeri, curatore di Supersalone.

Il prossimo appuntamento con il Salone sarà ad Aprile 2022, esattamente dal 5 al 10 aprile.

News correlate
Materia Independent Design Festival 2021 - Giunta alla sesta edizione, torna la manifestazione che racconta il design mediterraneo per parlare al mondo

Materia Independent Design Festival, tra i più importanti eventi sul design a livello nazionale, torna per l’edizione 2021 con un allestimento fisico.


Nella sfida alla sostenibilità, vince la creatività. A Roma i finalisti del contest #roadtogreen

Il 23 settembre creativi, innovatori e designer si danno appuntamento per l’evento annuale di Road to green 2020, per promuovere un futuro più sostenibile e rispettoso


Polonia: Lodz, metamorfosi di una città

Da polo industriale a capitale della creatività e dell’innovazione. Un museo a cielo aperto che si rinnova grazie ad opere d’arte contemporanea, ad iniziative culturali, alla moda e al design.


Anche Henraux è protagonista della Milano Design Week 2021.

Giovedì 9 settembre alle ore 17:30 all'ADI Design Museum si presenta il numero 10 di MARMO, unica rivista al mondo che tratta esclusivamente di questo straordinario materiale declinato in architettura, design e arte


Intervista a Jean Nouvel

Incontro a Roma con l’archistar di fama internazionale che ha realizzato edifici memorabili in ogni parte del mondo e vinto i più prestigiosi premi come il Leone d’oro alla Biennale di Venezia, il Premio Pritzker e, per due volte, il Gran Prix National de


Clamorosa gaffe di uno dei più celebrati artisti del '900, SALVADOR DALI'

Grande mostra di Dalì al Vittoriano di Roma, dove però il grande Maestro del novecento dimostra di essere un po' scarso nella conoscenza della storia dell'arte!


Marco Milia, Molecula

Inaugurazione della scultura permanente di Marco Milia, Molecula, al CoscioniLAB (Roma) il 26 marzo ore 19. Per l’occasione, e fino al 15 maggio, saranno esposti anche una serie di progetti dell’artista, modelli in scala delle installazioni ambientali rea


GENOVA, UN CONCORSO INTERNAZIONALE DI GRAFICA E DESIGN  PER LA MASCOTTE DEL PESTO

L’8 febbraio il termine per presentare i progetti in vista dell’8a edizione del Campionato Mondiale


Ied Roma Design Awards 2020: I Vincitori, premiati i migliori progetti sviluppati nella sede IED Roma nell’anno della pandemia

Sono stati premiati gli otto progetti vincitori di IED ROMA DESIGN AWARDS, il riconoscimento giunto alla sua seconda edizione conferito dall’Istituto Europeo di Design ai migliori progetti sviluppati all’interno dell’istituto.


Le Gallerie Nazionali Barberini Corsini e Associazione Civita insieme per il restauro delle consoles rococò di Galleria Corsini.

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica avvieranno il restauro delle straordinarie consoles, grazie ai proventi raccolti con la vendita del Vino Civitas che, anche quest’anno, rinnova l’impegno dell’Associazione Civita.