Territorio
L’associazione Road to green 2020 celebra la ricorrenza, invitando ad avere maggior rispetto per l’ambiente, e fornendo alcuni semplici consigli per la vita di tutti i giorni
Sergio Ferroni

22 aprile: Giornata Mondiale della Terra. Diciamo no al littering!

Buona Giornata Mondale della Terra! In tutto il mondo da oltre 50 anni il 22 aprile si celebra questa ricorrenza per ricordarci di prenderci cura dell’ambiente, e che non abbiamo un Pianeta B in cui fuggire una volta distrutto questo. Deforestazione, inquinamento, sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali… Gli esperti hanno più volte lanciato l’allarme, ammonendo la popolazione mondiale che il cosiddetto “punto di non ritorno” è sempre più vicino, e il momento giusto per fare qualcosa non è domani o nei prossimi anni, ma oggi.

Ognuno di noi può fare qualcosa per cambiare la direzione presa negli ultimi anni. A volte un piccolo gesto può davvero fare la differenza, soprattutto se moltiplicato per ognuno degli abitanti della terra. – Commenta Barbara Molinario, Presidente di Road to green 2020, associazione che da anni lavora per promozione della sostenibilità ambientale – In occasione di questa giornata, così importante per chi lotta per la tutela dell’ambiente, vorrei porre l’attenzione sul littering, cioè l’abbandono di piccoli rifiuti. Quello che ad alcuni può sembrare un gesto innocuo, perché in fondo quello è solo un oggetto piccolissimo, in realtà può avere un impatto enorme sull’ambiente, minandone gli equilibri. Inoltre, potrebbe venire ingerito da animali, ed essere per loro potenzialmente tossico”.

Di littering, purtroppo, si parla poco, ma basta fare una passeggiata in un bosco, in spiaggia, o anche in città per rendersi conto di quanto sia diffusa questa cattiva abitudine.

Anche se piccoli, i rifiuti abbandonati possono impiegare davvero molto tempo a decomporsi, ad esempio, un mozzicone di una sigaretta senza filtro impiega tra i 6 e i 12 mesi per dissolversi, dai 5 ai 12 anni se ha il filtro, un chewinggum almeno 5 anni, un fazzoletto di cartada 1 a 6 mesi, sacchetti o involucri leggeri in plasticada 10 a 20 anni, anche se secondo alcuni studi si potrebbe arrivare anche a 1.000 anni per una decomposizione completa, e, sebbene si tratti di qualcosa composto da sostanze organiche, gli escrementi di canepossono impiegare settimane o mesi a decomporsidel tutto.

Per questo motivo, Road to green 2020 ha individuato alcuni semplici comportamenti da adottare nella vita di tutti i giorni, per contrastare il littering:

  • Se fai un picnic nella natura, porta con te delle buste per i rifiuti.
  • Se vai in spiaggia, porta con te un sacchetto per i rifiuti.
  • Se sei un fumatore, porta sempre con te un posacenere portatile.
  • Se fai un acquisto in un negozio, non gettare mai a terra lo scontrino una volta uscito.
  • Non sputare a terra i chewinggum (sinonimo anche di maleducazione), ma usa un fazzoletto o della carta, che poi riporrai in tasca.
  • Se utilizzi un fazzoletto, riponilo in tasca, per gettarlo poi nel primo cestino.
  • Se esci con il tuo cane, non dimenticare i sacchetti, e raccogli sempre i suoi bisognini.
  • Se apri una bottiglia in giro, non gettare a terra il tappo.
  • Se sei in auto non gettare mai nulla dal finestrino.
  • Non gettare mai a terra nessun tipo di rifiuto!
News correlate
“Libano sulle ali della fenice”.

“Second Generation Aid Onlus” è un’associazione di volontari, nata nel 2017 per volere di un gruppo di medici romani, con la missione di portare assistenza sanitaria alle popolazioni del Libano.


Green Belt, la natura all’ombra della Cortina di Ferro

Green Belt - oggi è un meraviglioso corridoio verde largo fra i 50 e i 200 metri che attraversa tutta la Germania per 1.393 chilometri: rifugio di innumerevoli specie animali e vegetali rare


8 marzo: Donne in Campo - Cia Confagricoltori per un’agricoltura plurale che guarda al futuro

Ridare spazio e risorse alle agricoltrici nelle politiche nazionali e Ue


Florovivaismo: Cia Confagricoltori, bene via libera della Camera al Ddl. Serve nuovo slancio

Ora tempi brevi al Senato per dare quadro normativo organico a settore strategico dell’agricoltura italiana


Cia-Agricoltori Italiani: bene riconoscimento agricoltori come custodi di territorio e ambiente

Il presidente Fini sul via libera definitivo al ddl: “Settore garantisce un presidio insostituibile sotto il profilo ecologico”


Cia-Agricoltori Italiani: bene riconoscimento agricoltori come custodi di territorio e ambiente

Il presidente Fini sull’ok della Camera alla proposta di legge: “Settore non inquina, ma garantisce un presidio insostituibile sotto il profilo ecologico”


Il futuro del turismo a Cortina nel segno di sostenibilità, accessibilità e inclusività

Una nuova e rafforzata sinergia fra pubblico e privato è la chiave dello sviluppo dei prossimi anni in vista dei Giochi Olimpici invernali del 2026


Appuntamento di inizio anno a Verona

Se siete a Verona da Capodanno all’Epifania, oltre a godere ancora dell’atmosfera festiva, potrete intrattenervi con appuntamenti culturali d’eccezione, impreziositi da contesti storici e architettonici evocativi, in sintonia con lo stile scaligero.


Strada Regia delle Calabrie

L’itinerario borbonico sorto sul tracciato dell’antica strada romana sfiorata da 2300 anni di storia oggi è la prima grande rete culturale del Sud Italia


Agroalimentare: la creazione di valore per il Made in Italy al centro dell'impegno per la tracciabilità delle filiere

Un nuovo paradigma per la filiera orticola italiana. Road to Quality è il marchio che garantisce la tracciabilità totale dei materiali (semi e piantine)