Economia e finanza
Con un investimento complessivo di 797.550 euro nell'arco di due anni nasce Alpi Film Lab, progetto sostenuto da Museo Nazionale del Cinema Fondazione Maria Adriana Prolo, Bonlieu Scène Nationale Annecy, TorinoFilmLab e Annecy Cinéma Italien.
Sergio Ferroni

Due i percorsi formativi per la valorizzazione della filiera cinematografica transfrontaliera: il primo rivolto alle nuove generazioni di produttori emergenti delle regioni Piemonte e Auvergne-Rhône-Alpes; il secondo dedicato ad allievi delle scuole superiori e studenti universitari.

A presentarlo, via zoom, Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema di Torino, Domenico De Gaetano, direttore del Museo. Insieme a loro Mercedes Fernandez Alonso, direttrice di TorinoFilmLab, e Francesco Giai Via, direttore del festival di Annecy, che ha tra i suoi partner anche Istituto Luce Cinecittà, Rai Cinema e DG Cinema.

Alpi Film Lab è realizzato grazie al sostegno prioritario (85%) del Programma Interreg V-A Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020 finanziato dall'Unione Europea, nell'ambito delle attività per l'inclusione sociale e la cittadinanza europea. Il laboratorio si svolgerà in due distinte edizioni nel corso del 2021 e del 2022 con lo scopo di rafforzare l'industria cinematografica transfrontaliera incrementando le occasioni di collaborazione tra Italia e Francia, diffondendo informazioni sulle opportunità professionali nel settore e valorizzando le coproduzioni italo-francesi, rafforzandone la competitività sul mercato internazionale.

"Il lancio di questo progetto conferma la vocazione internazionale del TorinoFilmLab e del Museo Nazionale del Cinema che lo organizza - sottolinea Enzo Ghigo - I legami culturali ed economici tra il Piemonte e l’Alta Savoia risalgono addirittura alla nascita del cinema in Italia e ritengo che questa opportunità sia una nuova occasione per lavorare bene insieme. Ringrazio la Regione Piemonte per aver sostenuto questo progetto, permettendoci così di ottenere il finanziamento necessario alla sua realizzazione".

"Formare i professionisti di domani, dare loro gli strumenti, le competenze, la possibilità di fare pratica e di mettersi in gioco. Queste le opportunità che offre il progetto Alpi Film Lab - racconta Domenico De Gaetano - una collaborazione transfrontaliera che unisce due realtà capaci di dialogare a livello internazionale e che, grazie alle rispettive competenze, hanno dato origine ad un percorso unico nel suo genere”.

Le zone incluse nel programma sono - per l’Italia - le province di Torino e Cuneo (Regione Piemonte), la provincia di Imperia (Regione Liguria) e la regione autonoma della Valle D’Aosta; mentre in Francia sono inclusi i dipartimenti Savoia, l’Alta Savoia (Auvergne Rhone-Alpes), e Alpi dell’Alta Provenza, Alte Alpi, Alpi Marittime (Provenza-Costa Azzurra). Ma gli organizzatori sottolineano l'apertura a tutto il territorio nazionale, italiano e francese.

Mercedes Fernandez precisa: "Porteremo l’esperienza internazionale del TorinoFilmLab, che pone la collaborazione al cuore del metodo di lavoro, per puntare sulle nuove generazioni e sulla cooperazione interregionale come strumenti chiave per lo sviluppo economico e culturale del territorio".

Ogni anno verranno selezionati 24 partecipanti (12 francesi e 12 italiani) per lavorare insieme sperimentando una coproduzione internazionale simulata, guidati da un team di tutor e mentori rinomati. A seguire i partecipanti saranno due produttori con esperienza internazionale: Julie Billy, formatasi negli Stati Uniti, in Francia e Germania, che gestisce coproduzioni internazionali per la casa di produzione e distribuzione parigina Haut et Court (ha prodotto Carpignano e il recente Gagarin); insieme a Giovanni Pompili  alla guida dal 2012 della romana Kino Produzioni, produttore con un’esperienza decennale che l’ha visto al lavoro su film di grande successo come Sole, opera prima di Carlo Sironi sviluppata dal TorinoFilmLab vincitrice del TFL Production Award (50.000 euro), e premiata agli EFA - European Film Awards 2020 come European Discovery Award Miglior rivelazione europea (premio FIPRESCI).

I tutor saranno scelti secondo criteri di equità sia per nazionalità che per genere, tra produttori che abbiano mostrato un approccio innovativo.

Possono presentare una candidatura per partecipare ad Alpi Film Lab entro il 1° marzo 2021, sia team che stanno già lavorando a un proprio progetto di lungometraggio, nonché produttori senza progetto, provenienti da Francia e Italia. Per i professionisti sono previste 3 sessioni di workshop in presenza (salvo eventuali restrizioni legate all’emergenza sanitaria di COVID-19) e 3 intermedie sessioni online tra la fine di aprile e la fine di novembre 2021 in lingua italiana e francese. I progetti finali saranno presentati a novembre 2021 a un selezionato pubblico di professionisti del cinema durante il Torino Film Industry, evento organizzato dalla Film Commission Torino Piemonte a Torino. Il percorso didattico coinvolgerà, durante i due anni di progetto, 8.000 studenti provenienti da licei, università e accademie italiane e francesi, i quali avranno la possibilità di partecipare a proiezioni con ospiti autori e professionisti del settore, masterclass, incontri per scoprire le opportunità educative e lavorative dell'industria cinematografica e saranno coinvolti in un viaggio d’istruzione.

INFO:  www.torinofilmlab.it

News correlate
Auto, dieci miliardi di euro persi nel 2020. Le ibride plug-in sorpassano le elettriche.

La crisi del mercato causata dalla pandemia è stata senza precedenti. E senza 600 milioni di incentivi sarebbe andata anche peggio.


Olio Extravergine di Oliva: Spagna regina della produzione, Italia superata dalla Grecia

Terzo gradino del podio per il nostro Paese, Italia Olivicola chiede al Ministro Patuanelli un piano strategico olivicolo nazionale per recuperare il gap produttivo


Liguria tra le regioni virtuose per gli aiuti al mondo imprenditoriale. E la creazione dell'innovativa piattaforma "opportunityLiguria.it"   per cercare “sede” sul territorio.

Oltre 100 milioni per le imprese liguri. È quanto Regione Liguria ha sinora attivato, in favore del suo tessuto imprenditoriale, per fronteggiare l’emergenza Covid.


I soldi del Recovery? Almeno fateli fruttare.

Possiamo fare debito aggiuntivo e disporre di soldi a fondo perduto: che ci facciamo?


Sandals Resorts nomina Open Mind Consulting ufficio stampa e PR per il mercato italiano.

Unique Vacations UK (UVUK), affiliata dell’esclusivo rappresentante mondiale Sales & Marketing per Sandals and Beaches Resorts, ha recentemente scelto Open Mind Consulting quale agenzia di pubbliche relazioni in Italia.


CON VENICE SOTHEBY'S INTERNATIONAL REALTY LE MIGLIORI SOLUZIONI IMMOBILIARI CONSIGLIATE DA ANN  MARIE DOYLE

LA MERAVIGLIOSA BELLEZZA DI VENEZIA, CITTÀ CONOSCIUTA IN TUTTO IL MONDO PER LA SUA UNICITÀ


Coco Chanel e Next Generation

Riprendono nel nuovo anno gli appuntamenti in live streaming del format Ring delle Idee #oltreilmerito, ideato e curato da Elisa Greco.


Boom Favolosa: 1,3 milioni di piante vendute in tutta Italia nel periodo 2017- 2020

Il modello costruito dal Consorzio Oliveti d’Italia garantisce qualità, investimenti contenuti e reddito certo per le aziende olivicole.


Sabrina Florio su Oscar: la sostenibilità, asset della competitività.

Rossella Sobrero Intervista Sabrina Florio, Presidente di Anima.


Manduria 9 ottobre, Benedetta Paravia di AEPI per il rilancio del Made in Italy

Si terrà a Manduria la Festa Nazionale di AEPI - Confederazione delle Associazioni Europee di Professionisti ed Imprese- con 3 giorni di programma, dall’8 al 10 Ottobre, tra conferenze e talk show allo scopo di “unire le eccellenze per avere l’eccellenz