Turismo
Soggiornare a Bolzano per scoprire i suoi musei, lo shopping e i suoi meravigliosi panorami, immersi nel fascino di un hotel in stile liberty che ha fatto la storia della città.
Maria Teresa Mattogno

ParkHotel Laurin: eleganza senza tempo

Può sembrare incredibile eppure, a poche centinaia di metri dalla stazione centrale di Bolzano, si trova un albergo dove vive e rivive il tempo felice del primo decennio del secolo scorso. Il Parkhotel Laurin è, infatti, un armonioso connubio di una storica elegante bellezza e comfort moderno  offerto dagli ambienti comuni e dalle varie tipologie delle camere.

Re Laurin, il fiabesco re dei nani delle valli altoatesine, che dà il nome all'hotel sorride accogliente dagli affreschi delle pareti del lounge bar e, insieme a lui, una pregevole esposizione di opere d'arte originali fanno bella mostra nel parco, nei corridoi, nella hall.

Questo elegante hotel in stile Liberty risale al 1910 e propone camere arredate con mobili di design e opere d'arte originali di artisti contemporanei. Il Parkhotel Laurin è caratterizzato da un'efficace combinazione tra l'eleganza antica e le tecnologie più innovative e include un centro conferenze completamente attrezzato per 160 persone, sale per banchetti e vari spazi aperti, perfetti per organizzare matrimoni e mostre.

Un mondo che sembra essersi fermato ai tempi della Belle Epoque: una hall con gran uso di marmo e affreschi originali alle pareti ma anche opere d'arte e di design moderne scelte dal padrone di casa, grande amante d'arte, e che si ritrovano dappertutto all'interno della struttura. La sua collezione di opere contiene circa 200 lavori su carta del ventesimo secolo, dall’acquarello al pastello fino alla xilografia e alla litografia. Possiamo trovare opere di artisti locali come Carl Moser, Hans-Josef Weber-Tyrol, Ignaz Stolz, Artur Nikodem, e opere di artisti internazionali come Alfred Kubin, Oskar Kokoschka e Carlo Carr.  Quando le temperature si fanno miti e invogliano a stare all’aperto, il ristorante del  Parkhotel Laurin  si trasferisce nel suo affascinante parco e per sei mesi l’anno si ha il piacere di mangiare all’aperto o di trascorrere momenti di relax a bordo piscina.  Il parco, che avvolge in un abbraccio verde l'hotel, è una vera sorpresa per l'ospite che può pranzare o bere un caffè all'ombra di alberi esotici e rari, sequoie e cedri del Libano, rose gigantesche e aranci profumati, nel verde prato all'inglese che si estende per 4000 mq. I clienti dell' hotel rivivono quasi un "ritorno al passato ", camminando sul parquet originale, facendo la prima colazione  nella storica sala restaurant.

Durante il soggiorno si ha la possibilità di sperimentare il variegato accostamento di piatti della cucina regionale e italiana proposto dal ristorante, che in estate si apre sul giardino, e presso il Laurin Bar si può sorseggiare una bevanda nello scenario rilassante caratterizzato da affreschi originali in stile Liberty. Anche l’originario salone dei Signori, adibito a sala fumatori nel 2005, riporta agli splendori di un’epoca, con pavimento in parquet, pareti rivestite in legno, stucchi al soffitto, il camino, il tutto ancora originale.

Oggi il Parkhotel Laurin è un luogo classico, moderno, tradizionale dove si inseriscono installazioni artistiche temporanee e permanenti, appuntamenti culturali, concerti e iniziative.

Un hotel vivo che anima la città di Bolzano, capace di rinnovarsi e di stupire in ogni occasione!

Maria Teresa Mattogno

 

PER INFORMAZIONI:

PARKHOTEL LAURIN

Via Laurin n.4 Bolzano

Tel.: +39 0471 311 000 / Fax: +39 0471 311148

Email: info@laurin.it

https://www.laurin.it/it/park-hotel-bolzano/

News correlate
Prime sensazioni d’estate. A Malta sulla via dell’acqua

Una meta vicina dove respirare a pieni polmoni, godersi i primi tepori e magari azzardare un primo bagno? Malta, ovviamente.


Inverno al caldo?

Con Star Clippers c’è ancora tempo!


Destination Verona Garda: Spring break verde tra Verona e Lago di Garda

Spring break verde tra Verona e Lago di Garda Il territorio veronese si prepara ad accogliere l’arrivo di una Pasqua marzaiola, che porta con sé l’esplosione di profumi e colori della primavera.


Malta? Yes, of course!

Chi non vorrebbe lavorare circondato da una cultura ultramillenaria, un complesso di opere artistiche e architettoniche di straordinaria bellezza e da un panorama naturalistico maestosamente suggestivo?


Pasqua polacca - Dal sacro al profano, dalla spiritualità alle palme, alle uova decorate e ai mercatini.

La Pasqua in Polonia è una ricorrenza molto sentita, un periodo di festa e divertimento, di tradizioni e di usanze che hanno forti radici e si tramandano da secoli.


Isole Cook, un 2024 ricco di sport e divertimento

Quanto sport nel 2024 delle Isole Cook! Nell’arcipelago ci si prepara già a un anno ricco di celebrazioni ed eventi sportivi di respiro internazionale. Ad agosto torna il festival Te Maeva Nui, l’evento culturale più atteso dell’anno


Isole Cook, anima romantica.

Dalla serenità dei Giardini Maire Nui alla cultura del Te Vara Nui Village, le isole della Polinesia neozelandese promettono un'esperienza indimenticabile per tutti gli innamorati.


Valle d'Aosta: La Saint-Ours 2024 - Intelligenza Artigianale

Il centro di Aosta torna a popolarsi a fine gennaio dei banchi degli artigiani provenienti da ogni valle della regione, per l’appuntamento più atteso dell’anno: la Fiera di Sant’Orso celebrerà la sua 1.024esima edizione


Romantica sLOVEnia,  il Paese con l’amore nel nome

Febbraio è il mese dell’amore per antonomasia ma è anche un mese di passaggio.


Due cuori e una vacanza ai Caraibi

Celebrare l’amore ai Caraibi può essere un’esperienza indimenticabile.