Turismo
Lasciatevi coinvolgere da quest’esperienza sensoriale: vi attende un’immersione completa e indimenticabile. “I sensi sono le porte attraverso le quali l'anima esplora il mondo” - Leonardo da Vinci
Sergio Ferroni

I sensi della Polonia

 Scoprite questo Paese con la consapevolezza di compiere un viaggio multisensoriale, per il quale i 5 sensi saranno i protagonisti indiscussi che vi accompagneranno alla scoperta di una terra in cui la storia si tocca con mano, l’aria profuma di salsedine e ambra bruciata, le prelibatezze culinarie fanno venire l’acquolina in bocca, il silenzio di una natura incontaminata è rilassante e la vista è appagata da panorami superbi e architetture straordinarie.  Viaggiare non è solo spostarsi da un luogo all’altro. Chi riesce ad immergersi completamente nella nuova realtà che sta visitando riesce anche a connettersi intimamente con questa in modo profondo e autentico, ne apprezza cultura e tradizioni, si lascia stimolare creatività e immaginazione. Per vivere appieno una destinazione, è fondamentale coinvolgere tutti i cinque sensi, spingendosi oltre la semplice vista, trasformando la vacanza in un’esperienza ricca di sfumature e ricordi indelebili, che risveglia l’anima e nutre il corpo.

La Polonia è una meta che ben si presta ad un viaggio multisensoriale, proponendo numerose esperienze ed attività legate ai cinque sensi. Aprite gli occhi alla bellezza che vi circonda, dalle sfumature dei parchi verdi alle acque blu dei laghi, fino alle colorate chiese ortodosse e alle moschee; ascoltate i suoni rilassanti della natura o la musica filarmonica che vibra nell’aria; annusate il profumo della salsedine o quello dell’ambra bruciata; assaggiate i sapori autentici di prodotti DOP e IGP o concedetevi una pausa culinaria nell’unico ristorante polacco due stelle Michelin; toccate con mano la storia e la cultura o cimentatevi nella preparazione di prelibati dolci.

Cosa aspettate?  Aprite il vostro cuore e la mente a nuove emozioni. Partite alla scoperta della Polonia con i vostri sensi e lasciatevi sorprendere da questa destinazione che vi permetterà di immergervi completamente in un’esperienza sensoriale a 360°.

I suoni della Bassa Slesia

La Bassa Slesia, situata nella parte sud-occidentale della Polonia, è ricca di storia, cultura e natura, uno scrigno di tesori sia da un punto di vista estetico che artistico. L’esplorazione di questa regione attraverso l’udito può essere un’esperienza unica e memorabile, un viaggio rigenerante che con questo senso vi condurrà alla scoperta di luoghi dalla straordinaria bellezza, a cominciare da una natura grandiosa, dalle montagne innevate dei Monti Sudeti alle numerose foreste verdissime, dai laghi cristallini alle praterie ondulate, un’ampia varietà di ambienti naturali che vi accoglie con i suoni rilassanti dei boschi e degli alberi e del cinguettio degli uccelli.  Nelle imponenti fortezze e negli splendidi castelli – come il Castello di Ksiaz e il Castello di Czocha – risuonano i tempi lontani di battaglie e conflitti, ma anche le melodie raffinate e colte dell’epoca nobiliare e, nelle viscere della terra, lungo l’itinerario del Misterioso Sentiero Sotterraneo, riecheggiano racconti che evocano memorie antiche, mentre il silenzio delle gallerie e dei corridoi delle miniere d’oro di Zloty Stok è interrotto solo dai vostri passi. Quindi, il capoluogo, Breslavia, una delle più antiche e belle città polacche, con le sue 12 isole e gli oltre 100 ponti, i 300 gnomi sparsi per le vie della città, l’isola della Cattedrale e la celebre orchestra filarmonica che si esibisce presso il Forum Nazionale della Musica – una delle sale da concerto più grandi d’Europa.

 Un profondo respiro in Pomerania

Affacciata sul Mar Baltico, la Pomerania è una delle regioni più attraenti della Polonia per le sue bellissime spiagge sabbiose, dove a predominare è il Parco Nazionale Slowinski con le sue dune mobili plasmate dal vento, un luogo davvero unico per lasciarvi permeare dal profumo di salsedine del mare – perfetto per gli amanti degli sport acquatici, come il surf e il kitesurf, la vela e le immersioni – che si confonde con l’aria pulita del cielo. È anche la regione dei laghi e dei fiumi blu in un entroterra dove è la natura a dominare, con distese verdeggianti impreziosite da colture di lavanda che pervadono i sensi, con riserve naturali e fitte foreste attraversate da numerose piste ciclabili e bellissimi sentieri escursionistici. 

Qui si respira anche l’atmosfera delle antiche culture, di tradizioni e folclore, di meravigliosi itinerari tematici che permettono al visitatore di scoprire la regione, come il Sentiero dei castelli gotici – dove ammirare il Castello di Malbork (la più imponente fortezza d’Europa, Patrimonio dell’Umanità UNESCO) o il Sentiero dei fari, ma anche di antiche rotte commerciali ricche di fascino, come la via dell’ambra, l’oro del Baltico.   Attraverso la preziosa gemma è possibile ripercorrere la storia di Danzica, il suo capoluogo, visitando il Museo dell’Ambra per essere avvolti dall’aroma caldo e intenso dell’ambra bruciata per la sua lavorazione, o percorrendo il centro storico o Città Vecchia con la sua architettura fiabesca e colorata e le suggestive strade lastricate in pietra.   Se non bastasse, la Pomerania vanta una importante ricchezza di prodotti regionali, che si traducono e si respirano in cucina, vere e proprie prelibatezze gastronomiche che emanano profumi di una terra variegata, che dona selvaggina, pesce freschissimo, frutta, prodotti caseari, erbe e piante aromatiche.

 Toccar con mano la Wielkopolska

La Wielkopolska è una regione ricca di storia e cultura, situata nella parte occidentale della Polonia. Offre ai visitatori la possibilità di immergersi in un passato affascinante, di toccar letteralmente con mano la storia, con mura di architetture d’epoca, eleganti residenze signorili, città medievali e castelli imponenti a riportarvi allo splendore di tempi passati. Dalle eleganti finiture del Castello di Goluchow al meraviglioso arboreto del Castello di Kornik, alla forza dell’acqua da sfiorare durante una crociera in barca o un’escursione in canoa seguendo Grande Anello della Wielkopolska (ndr. è il più lungo percorso turistico acquatico segnalato della Polonia, con ben 688 km tra paesaggi, fiumi e specchi d’acqua).

Altrettanto suggestivo è scoprire gli antichi mestieri nei numerosi mulini a vento, dove mani esperte vi guideranno alla scoperta dei segreti della macinazione del grano e della produzione della farina per immergere le mani nella farina soffice e impalpabile. Una visita al Museo Vivo del Cornetto di San Martino a Poznan – capoluogo della regione, vi permetterà di cimentarvi nella lavorazione di questo prodotto gastronomico protetto dal marchio IGP.

 I sapori della Malopolska

La Malopolska, con il suo capoluogo Cracovia, è sicuramente il non plus ultra tra le regioni polacche. È la più ricca dal punto di vista culturale, storico (conta ben 5 siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO) e paesaggistico, oltre a vantare montagne (tra cui i maestosi Monti Tatra, i più dolci Beschidi e Pieniny), acque termali dalle proprietà altamente benefiche, architetture in legno rappresentate magnificamente da alcune centinaia di chiese ortodosse e cattoliche e, infine, eccellente anche dal punto di vista gastronomico. Si distingue infatti per l’incredibile varietà di prodotti tradizionali, regionali e protetti con i marchi DOP, IGP e SGT (Specialità Tradizionale Garantita) della Polonia, come l’oscypek (il re dei formaggi polacchi, dal sapore deciso, leggermente salato e affumicato con la legna di pino silvestre o di abete rosso) e la carpa “Zatorska” (pesce tradizionalmente usato nella cucina polacca e allevato in questa regione sin dal Medioevo) tra i prodotto DOP, la suska sechlonska (varietà di prugna secca) e l’obwarzanek (specialità di Cracovia risalente al XIV secolo; ciambella di pasta di pane cosparsa di sale, semi di sesamo oppure semi di papavero) con il marchio IGP e, infine, tra i prodotti SGT, gli insaccati e i salumi (come quelli di Podstolice o di Piaski Wielkie), i formaggi freschi e stagionati (come il twarog, un formaggio fresco) e diversi tipi di pane, sempre per citarne alcuni.

Passeggiando per le vie di Cracovia e visitando il Castello Reale sul Wawel, la Basilica di Santa Maria, Sukiennice, ovvero il Mercato dei Tessuti e l’Università Jagellonica, l’ateneo più longevo della Polonia, senza dimenticare il centro storico della città, riconosciuto dall’UNESCO tra i 12 più preziosi complessi architettonici del mondo, vi sentirete abbracciati dalla storia. Non mancate però di gustare le proposte del primo ristorante polacco due stelle Michelin!

 Uno sguardo ammirato e curioso alla Podlaskie

Per una vera immersione nella natura, per rigenerarsi e staccare dalla quotidianità, la Regione Podlachia (Podlaskie) è davvero unica. Sono ben quattro i Parchi Nazionali e tre i Parchi Paesaggistici che ne fanno parte e che proteggono foreste primarie, paesaggi naturali, valli, fiumi, laghi e numerose rare specie di piante e di animali. Tra questi, il Parco Nazionale di Bialowieza, regno indiscusso del bisonte europeo nonché una delle più antiche riserve naturali d’Europa, iscritto nell’Elenco dell’Eredità Mondiale dell’Umanità e nell’Elenco delle Riserve della Biosfera dell’UNESCO.

L’inestimabile valore naturalistico di questa regione, situata nella parte nord-orientale della Polonia, la rendono una meta indiscussa se volete riempire gli occhi di splendidi paesaggi costellati da numerosi laghi, boschi e parchi, come anche il secondo Parco Nazionale più importante della zona, quello del fiume Biebrza, abitato da diverse specie di animali che si può esplorare a piedi, in bicicletta, in canoa o sulla zattera, o ancora il Parco Nazionale del fiume Narew, l’Amazzonia polacca, o il Parco Nazionale del lago Wigry, il più grande lago della Podlaskie. 

Infine, le colorate chiese ortodosse e le moschee da ammirare lungo il Percorso Culturale “Legno e Sacrum”; case, cappelle e chiese di diverse confessioni, soprattutto di quella ortodossa e alcune risalenti al XVI secolo sono solo alcuni esempi della particolare architettura lignea della zona

‘Polonia in tutti i sensi’: campagna influencer

Queste stesse regioni polacche saranno protagoniste della campagna di comunicazione #Poloniaintuttiisensi che l’Ente Nazionale Polacco per il Turismo lancerà dal 2 al 10 giugno 2024 e che vedrà coinvolti 5 content creator, ognuno dei quali visiterà la regione a lui/lei dedicata. Durante il loro soggiorno in Polonia, i partecipanti dovranno interpretare le esperienze proposte (culturale, sportiva, gastronomica, relax/wellness) in chiave sensoriale: olfatto (Pomerania), tatto (Poznan e la regione Wielkopolska), udito (Breslavia e Bassa Slesia), gusto (Cracovia e la Malopolska), vista (Podlaskie). Cinque sensi che, abbinati ad un colore e ad un influencer, avranno un ruolo fondamentale nella promozione della destinazione e nello specifico della regione a cui il senso è abbinato.

Questo progetto si concluderà nella capitale Varsavia dove si riuniranno e incontreranno gli influencer stessi per sperimentare e vivere questa magnifica città dallo spirito eclettico attraverso tutti e cinque i sensi.

Instagram: @polonia.travel.it

News correlate
Provincia di Verona e Garda veronese. La rivincita dei piccoli borghi

Rimarremmo piacevolmente stupiti della ricchezza di questo territorio, che nasconde piccole gemme dalla Pianura dei Dogi alla Valpolicella, dalla Lessinia al Garda veronese.


In Asia con World Explorer - Alla scoperta dei Patrimoni Mondiali dell’Umanità

L’International Day for Monuments and Sites dell’ICOMOS e dell’UNESCO, ci porta a scoprire insieme a World Explorer i siti più incredibili del nostro pianeta


Tutta un’altra storia”: Hotel Mediterraneo punto di riferimento di ospitalità,  lusso e divertimento in Penisola Sorrentina

La prestigiosa struttura fiore all'occhiello per l'ospitalità d'eccellenza


Isole Cook, l'estensione nel Pacifico perfetta

Polinesia neozelandese raggiungibile! Le isole Cook sono l’estensione perfetta di viaggi nell’emisfero australe e non solo. Poche ore di volo in più, per immergersi nella vera anima polinesiana, remota, intatta.


Il Grand Hotel Imperiale di Forte dei Marmi 5*L,  entra a far parte di Preferred Hotels & Resorts

Il Grand Hotel Imperiale di Forte dei Marmi 5*L, è entrato a far parte di Preferred Hotels & Resorts, il brand di hotel di lusso indipendenti più importante al mondo che rappresenta oltre 700 tra i più raffinati hotel e resort in 85 paesi.


Cinque curiosità dal Romantico Reno

Il fiume più romantico d’Europa torna, quest’estate, a incantare i viaggiatori che ne vogliono seguire il corso a bordo di Avalon Waterways, dall’ombra delle alpi svizzere, a Basilea, fino ai canali di Amsterdam.


Viaggia con Carlo: Perù, Kazakistan-Uzbekistan. E il K2! Once-in-a-lifetime

Once-in-a-lifetime: Perù, Kazakistan-Uzbekistan. E il K2! Sotto un cielo stellato per realizzare un sogno. Viaggia con Carlo: una volta nella vita


È primavera in Valle d’Aosta!

Giornate sempre più lunghe, prati sempre più in fiore e una terra accarezzata da nuovi profumi e dalla voglia di far festa.


Rafting sull’Adige: la discesa adrenalinica che ammicca alla storia

La vista di una città dall’acqua si sa, è tutta un’altra storia. Palazzi, mura, chiese e fortezze svettano dal basso verso l’alto, mentre la corrente dolcemente ci culla nella nostra discesa del fiume, passando da un ponte all’altro.


Al Baubeach di Maccarese un’estate piena di emozioni e proposte di crescita personale

In cantiere la IV edizione del corso in management olistico e turistico: un percorso unico, prestigioso e accreditato