Arte e cultura
Camilla Grimaldi gallerista e curatrice d’arte presenta nella sua galleria di Roma la mostra “Monocromo” di Alfonso Fratteggiani Bianchi
Sergio Ferroni

Camilla Grimaldi presenta MONOCROMO

Il segreto di Alfonso Fratteggiani Bianchi è costituito dalla superficie su cui dipinge che è, sempre e solo, la pietra serena. Un segreto notissimo, ma non facilmente imitabile, perché solo il materiale che proviene da una piccola cava situata a Firenzuola, ha quelle caratteristiche di solidità e compattezza tali da consentire ai pigmenti di legarsi alla superficie della pietra senza aggiunta di collanti. I colori, specialmente fabbricati in Germania, mantengono la loro luminosità perché non vengono assorbiti dalla pietra di quella particolare cava, a dispetto della sua porosità.   Le variazioni cromatiche e le tonalità raggiunte dall’artista sono praticamente infinite: superiori, ci sembra, a quelle ottenute da altri grandi artisti che pure hanno realizzato opere di affascinante, misteriosa intelligenza poetica, utilizzando un solo colore.  Se ne accorse, qualche anno fa, quell’eccezionale scopritore di talenti che fu Giuseppe Panza di Biumo che, come è noto, nella sua collezione di Villa Litta a Varese, ha esaltato e privilegiato le opere di grandi pittori monocromatici come Phil Sims, Ettore Spalletti, Mark Rothko e Lawrence Carroll, che sono stati capaci di realizzare i loro capolavori sfruttando gli effetti e le sfumature prodotti dalla luce sulle loro tele di un solo colore. Panza comprese per primo che Fratteggiani Bianchi, con la scoperta delle caratteristiche uniche di una pietra umile e antica, aveva raggiunto l’apice della luminosità che è, il Santo Graal di ogni pittore.

L’apertura della mostra “Monocromo”  si terrà in Via dei Tre Orologi 6a, l’8 maggio 2024 alle ore 18.30

Per l’occasione si presenterà anche un libro di 72 pagine sviluppato per la mostra, con i testi di Camilla Grimaldi (gallerista e curatrice), Greta Voeller (co-curatrice e editor/designer del libro), e Giulia Ciacci (artista), con foto di Simon D’Exéa e Thomas Clocchiatti.

News correlate
Il gusto del design italiano

La mostra che racconta l’evoluzione del design nell’ambiente cucina, per celebrare l’ingegno e la creatività italiana


Antonio Fugazzotto presidente del Circolo delle Vittorie presenta il libro di Marco Travaglio “Israele e i palestinesi in poche parole “

“Israele e i palestinesi in poche parole” – Il libro delinea senza lungaggini e con chiarezza i tratti storici, importanti e forse fondamentali per comprendere meglio le dinamiche e anche le cause di uno tra i più annosi e sanguinosi conflitti


La critica d'arte internazionale Marta Lock presenta a Vienna la personale di Katia Papaleo

La magia pittorica di Katia Papaleo protagonista a Vienna, presso la prestigiosa e centralissima “City Gallery Vienna”


“AVEVO UN SOGNO…  con la mano sbagliata” -  Mostra personale di Miriam Brancia

Cinzia Cotellessa presenta nella sua galleria Studio CiCo di Roma la vincitrice della manifestazione SPACE ONE 2023 Miriam Brancia


… E la Luna rispose

“… E la Luna rispose. Taccuino notturno di visioni fiabesche e intuizioni astrologiche” di Massimo Bomba e Antonella Sotira Frangipane


Visse d’arte

Visse d’arte, Giacomo Puccini e le sue opere nella reinterpretazione pittorica di Corrado Veneziano


La Galleria Il Leone di Roma presenta la 2a edizione della mostra "La Magie dell'Erotisme"

Si è inaugurata una "intrigante" mostra alla Galleria "IL Leone" di via Aleardo Aleardi, a due passi dalla magnifico piazza di S. Giovanni in Laterano.


La Borgo Pio Art Gallery di Roma presenta - Evoluzione dell’arte “l’origine della vita-immagini”, mostra antologica dedicata al maestro Armando Arpaja  curata da Sveva Manfredi Zavaglia

Dare una definizione dell’arte del maestro Armando Arpaja non è facile, artista instancabile dalla carriera lunghissima, pittore, fotografo e poeta. Nato a Roma, ma cittadino del mondo, di quel mondo di cui è stato fedele testimone.


“Contemporanea – mente” - Un appuntamento d’arte all’Ambasciata della Repubblica dell’Iraq

Si è svolto nella splendida location dell’Ambasciata della Repubblica dell’Iraq il Vernissage “Contemporanea – mente” con l’ Ambasciatore dell’Irak a Roma: S. E. Saywan Barzani a fare gli onori di casa


Lo Spazio Espanso di Palazzo Capizucchi di Roma inaugura la mostra collettiva  “Artificialis”

La mostra curata dal marchese Roberto Bilotti Ruggi d'Aragona diviene palcoscenico della metamorfosi natura-artificio, aggregazione di singoli processi di percezione visiva volti al coinvolgimento emotivo del pubblico.