Arte e cultura
La storia vive e si tramanda con i fatti. Storia, infatti, non è solo ricordare ma anche tramandare, dare testimonianza.
Sergio Ferroni

Giovani e speranze “A Casa di Lucia”.

Spesso si verificano tanti avvenimenti che, vengono incorniciati solo in un “fare memoria” o, in quella nostalgica considerazione del “bel tempo che fu” o, anche di quell’altra “una volta era meglio di oggi”, ma in contro tendenza è la mission dell’associazione “A Casa di Lucia” che ha scelto il “fare” concreto, fare ora e adesso, per continuare a dare un segno tangibile, per contribuire a far prendere coscienza all’umanità di questo tempo, per cercare le buone vie della convivenza e dell’armonia, attraverso interessi condivisi e, magari adoperandosi insieme, con atti veri e riconoscibili in favore di quella necessaria solidarietà e della reciproca carità. E’ per questo, che il carniere delle iniziative per l’arte e la cultura, adottato da tempo dalle volenterose ragazze che animano il sodalizio intellettuale Casertano, si arricchirà ancora con una nuova proposta letteraria.  Domenica quattro febbraio, alle ore undici presso la Biblioteca dell’Associazione  “A Casa di Lucia”, in via Ponte al civico 43, nella frazione di Sala di Caserta, la giovane autrice, appassionata di musica elettronica,  diritti civili, ingegneria genetica, e intelligenza artificiale, Caterina Signorini, “la bimba di Orwell” – come suole definirsi –  presenterà il suo ultimo libro: “Il Ring” (Sperling and Kupler editore).  Ne parleranno, insieme all’autrice: Francesco Pio Papa, Mattia Atzori, Melania Roviello, Adelaide Atzori, Maria e Caterina Fusco; cosa da rimarcare è che, per la realizzazione dell’evento, ha collaborato fattivamente un pool di giovani della città.  La realizzazione del “progetto culturale” ha risvolto interessantissimo, il valore aggiunto di “nuova sinergia” intorno a: letteratura, pensiero, dibattito e confronto; una iniziativa capace di sviluppare e far condividere “buoni interessi”, che ancora oggi possono raggiungere e coinvolgere uomini e donne, che abiteranno il prossimo futuro.  Un appuntamento unico, da non perdere, il libro propone una tematica forte, intensa e suggestiva:  «Nasci per lottare e muori lottando.» In un mondo ormai ostile all'uomo, il corpo si è evoluto per sopravvivere combattendo, ed è dotato di artigli. A dominare nella folla di lame e vertebre appuntite sono i Campioni, ovvero coloro che salgono sul Ring e uccidono di più. Ed essere Molli, ovvero senza artigli, è l'equivalente di una condanna a morte. Eppure qualcosa non va esattamente secondo i piani...   C’è, infine, da aggiungere che, intorno alle iniziative dell'associazione  "A casa di Lucia" continuano ad aggregarsi - spontaneamente - nuovi amici, nuove idee e, nuove  sinergie; continuano ad arricchire il tessuto umano delle imprese.  Oggi è la volta delle  donazioni di libri, che andranno ad incrementare il cospicuo patrimonio della biblioteca. In questo mese di gennaio, sono arrivati qui a Caserta, i libri che arrivano da Via Merulana a Roma. La consistente donazione, è una bella collezione di testi d’arte di sua proprieta, che è stata effettuata a metà gennaio, da Padre Vincenzo Battaglia, docente presso la Pontificia Università Antonianum.  Padre Vincenzo stesso ha provveduto alla consegna, direttamente nelle mani del nostro amoco "generale" Domenico Della Gatta, che insieme ad un gruppo di volenterosi di amici dell’associazione  “Calabresi Capitolini”  che fa capo all’Avvocato Luigi Salvati e che da tempo collabora con il sodalizio casertano,  hanno successivamente consegnato il materiale a Caserta, che poi, guarda caso, è la città di origine di parte della famiglia del nostro amico “Mimmo” – il Generale –.  I libri non potevano trovare  “casa” migliore, un destino speciale per una dote che avvia al futuro le nuove generazioni, i volumi pregiati sono  stati accolti, coccolati, allocati e resi immediatamente disponibili ai lettori, alla compagine di amiche e amanti della letteratura e dell’Arte che – in questa città -  ne hanno fatto parte principale della propria vita.  Insieme, sempre e comunque, condividendo con soci e lettori quello che fu il pensiero del poeta di Recanati: “Un buon libro è un compagno che ci fa passare dei momenti felici”.  Ai buoni momenti alla pienezza della vita. Buona fortuna Ragazze. rs

News correlate
Il Padiglione Malta alla Biennale arte di Venezia per la prima volta affidato ad un unico artista maltese

I WILL FOLLOW THE SHIP è il titolo della mostra allestita al Padiglione di Malta che trae ispirazione dal legame che unisce i maltesi al mare


Michele Rosa al Grenada Pavilion. Esposizione Internazionale d’Arte Venezia

Michele Rosa, artista scomparso nel 2021 all’età di 96 anni,sarà presente per la 60° Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia al Grenada Pavilion.


Camilla Grimaldi presenta MONOCROMO

Camilla Grimaldi gallerista e curatrice d’arte presenta nella sua galleria di Roma la mostra “Monocromo” di Alfonso Fratteggiani Bianchi


Artinscena, l' arte che va in scena

Artinscena, l'arte che va in scena, è un programma ideato e condotto da Carmen Morello per la Carmen Morello Productions srls, regia di Luciano Morelli


Ever in Art presenta la nuova  installazione dell’artista  Marco Nereo Rotelli “Door is Love” presso la Design Week Milano

“Door is Love” è un progetto artistico di Marco Nereo Rotelli che “apre le porte” verso un mondo migliore, dove l’amore vince sulla guerra.


Marisol Burgio di Aragona presenta “La scuola delle nonne” a Palazzo Borghese

"Questa è una raccolta di brevi storie, radicate nella mia memoria, che non ho vissuto tutte in prima persona” - Marisol Burgio di Aragona.


Alina Ciuciu, L' unicità del volto

La mostra personale di Alina Ciuciu, “L' unicità del volto”, presentata nella sede dell'Accademia di Romania in Roma


“…E la luna rispose”.

Presentato presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati il saggio storico e antroposofico “…E la luna rispose”. Taccuino notturno di visioni fiabesche e intuizioni astrologiche” di Massimo Bomba e Antonella Sotira Frangipane


Escher. Nel suo mondo fantastico tutto è possibile

A Palazzo Bonaparte a Roma l’artista olandese continua ad attrarre visitatori e la mostra di incisioni e litografie in cui si mescolano arte e matematica, la più ampia e completa a lui dedicata anche con opere inedite, è stata prorogata al 5 maggio


Avalon Waterways e la Senna: impressioni fluviali sulle orme di Monet

Da Parigi a Le Havre, passando per Giverny. Impressioni fluviali sulle orme di Monet. Le navi Avalon Waterways tornano, con la primavera, ad attraversare i fiumi d’Europa.