Arte e cultura
Open rooms, una mostra - performance in una location insolita
Sergio Ferroni

 Sabato 17 novembre si è tenuto il vernissage, curato da Valentina Ferrari
al Pressede Palace Hotel.
In mostra le opere dell’artista Fabrizio Di Nardo, artista materico, che vanta
nel suo curriculum anche l’esposizione alla Biennale di Venezia.
Opere tattili collocate a metà tra l’arte scultorea e pittorica dove il senso finale,
l’interpretazione viscerale è affidata all’osservatore.
La parte centrale della mostra si è svolta nelle camere dell’hotel, 14 stanze 14 opere e 14
diverse selezioni musicali. Una performance interattiva, porte che si aprono su un nuovo
scenario inaspettato, dove ad accompagnare sono diversi generi musicali e così le opere
prendono vita sulle note del jazz o del rap, o ancora di un famoso pezzo rock, da
canticchiare.
“il bello della mostra è che non appena aperta la porta ti coglie la sorpresa.
Non saprai se ad accoglierti sarà una stanza vuota o piena di gente intenta ad osservare le opere o
semplicemente a scambiarsi opinioni e pareri sui quadri di Di Nardo, che lasciano ad
un'interpretazione così ampia da favorire lo scambio tra gli osservatori. Amo inoltre la
possibilità che ad aprire la porta della stanza sia qualcuno che sta uscendo e sia dunque un
estraneo ad accoglierti alla nuova esperienza. “ Valentina Ferrari, curatrice

News correlate
Alla Casina delle Civette il mondo fluttuante di Anna Onesti e le sue opere su carta.

Dal 3 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021 esposti otto arazzi e otto aquiloni in carta che omaggiano il Giappone e delineano un ponte tra tradizioni artistiche diverse.


Simona Colantoni Gentili presenta la sua prima opera letteraria  “L'osteria del lupo bianco”

L'autrice, programmista-regista Rai e giornalista, durante la presentazione della sua opera, ha confessato ai convenuti d'aver a lungo meditato prima d'impegnarsi ad un progetto così impegnativo come la creazione di un libro.


Il Pastificio Cerere presenta la mostra personale di Namsal Siedlecki.

La Fondazione Pastificio Cerere presenta Mvah? Cha¯, mostra personale di Namsal Siedlecki, a cura di Marcello Smarrelli, che sarà aperta dal 23 settembre al 30 novembre 2020.


Firenze, antichi manoscritti rubati tornano alla luce in una mostra a Palazzo Pitti

Fino al 4 ottobre a Firenze è possibile visitare la mostra “Storie di pagine dipinte. Miniature recuperate dai Carabinieri” che accoglie 40 codici preziosi e pergamene illustrate dai Maestri del Medioevo e del Rinascimento.


Renata Rampazzi presenta al Museo Carlo Bilotti la sua mostra "Cruor"

In mostra 14 dipinti, 46 studi preparatori, un’istallazione e un video che raccontano la lotta dell’artista contro la discriminazione di genere. A cura di Claudio Strinati


Primo classificato al Premio Letterario Internazionale “La Girandola delle Parole” del Comune di Limbiate, il romanzo di Bruno Scapini “Operazione Akhtamar”

Ha riscosso un meritatissimo primo posto per la narrativa edita l'opera di Bruno Scapini sulla rivendicazione del Genocidio armeno.


La Fornarina di Raffaello di nuovo esposta a Palazzo Barberini

Dopo cinque mesi di assenza, torna a Palazzo Barberini, sede delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, la celebre Fornarina di Raffaello Sanzio, capolavoro appartenente alla collezione Barberini fin dal 1642


Premio Internazionale Casentino:  lo scrittore e diplomatico Bruno Scapini tra i premiati della 45a Edizione

Per il secondo anno consecutivo, Bruno Scapini si colloca tra i vincitori dello storico, prestigioso Premio Internazionale Casentino per la sezione narrativa/saggistica.


Massimo Paravani presenta a Roma la sua personale “Cromatismo Emozionale”

Nella splendida terrazza dell’Otivm Hotel si è svolto il vernissage “Cromatismo Emozionale” di Massimo Paravani, 30 tele che rappresentano il meglio della produzione dell’artista.


Brindiamo a Via Margutta.

La Galleria "Monogramma Arte Contemporanea" propone un incontro con l’Associazione Internazionale di Via Margutta per rilanciare la storica strada degli artisti.