Cinema e teatro
Presentato alla Stampa Estera “Il mercante di seta nera” opera prima del regista Antonio Centomani. Avvincente storia di un amore tra un nobile e una schiava nell’Inghilterra del ‘700
Sergio Ferroni

Il Mercante di Seta Nera

Foto cover:  da sinistra, Sebastiana Cutugno, Antonio Centomani e Graziano Scarabicchi

Regista, autore, sceneggiatore di successo, la vena creativa di Antonio Centomani si arricchisce di un nuovo progetto, la sua prima opera letteraria del genere narrativa di ambientazione storica, “Il mercante di seta nera” (Musitalia Editore). Il libro è stato presentato ieri in anteprima nazionale a Palazzo Grazioli, prestigiosa sede della Stampa Estera nel cuore della capitale, dal presidente Maarten Van Aalderen, affiancato da Dario Salvatori, che ne ha curato la prefazione. Ambientato in una Inghilterra di fine del XVIII secolo il romanzo racconta la storia si Oliver Wellesley, futuro duca di Wellington, che vive la maturità all’insegna del disprezzo per le regole sociali. La sua vita è fatta di viaggi nelle lontane Indie e forse per questo motivo non ha mai voluto una moglie. Durante un nuovo viaggio arrivati sulle coste del Ghana nel piccolo porto di Axim, la flotta si ferma per rifornirsi di cibo e per comprare altri schiavi. Sir Oliver, come al suo solito, preferisce sceglierli personalmente, ed è tra queste persone che incontra Afua, una giovane di una bellezza mozzafiato, occhi come perle e una pelle come seta nera. L’incontro inaspettato condanna il protagonista ad affrontare quei demoni della coscienza rimasti sopiti per troppi anni.

La sede dell’Associazione in Italia a Palazzo Grazioli era la più giusta per la presentazione del romanzo di esordio di Antonio perché non solo da anni segue la regia del Gala del Globo d’Oro, il nostro premio cinematografico, ma anche perchè il suo libro ha ambientazioni esotiche che si addicono alla nostra natura internazionale" – ha spiegato Claudio Lavanga, corrispondente della NBC News, che anche quest’anno Direttore Artistico e presentatore, con Alina Trabatttoni di TRT World, della kermesse cinematografica della Stampa Estera che si terrà il prossimo 3 luglio all’Accademia Tedesca di Villa Massimo.

“Nel mio percorso da autore ho avuto l'opportunità di scrivere per il cinema, ed è proprio grazie a questa esperienza che nasce l'idea di questa avventura editoriale – ha raccontato Centomani - ho confessato a Dario Salvatori di aver sognato l'incipit della storia immaginando lo scenario in cui si muovono i personaggi, una Londra del '700 nel pieno dei traffici della compagnia delle indie orientali tra nobiltà e schiavismo”.

 “Come se fossi dietro la telecamera ho immaginato una avvincente storia d'avventura e d'amore, ma volevo anche renderla impossibile – ha aggiunto - ed è proprio d'amore che volevo parlare nell'accezione massima del significato. Di pagina in pagina, durante la scrittura, i personaggi e le loro vite mi hanno portato a caratterizzarli forti e spregiudicati a partire proprio dal protagonista Oliver, ma l'incontro con Afua sarà determinante per la svolta della sua rocambolesca vita”.

Tra i tanti amici che non sono voluti mancare all’incontro Anna Fendi, con il marito Pino Tedesco, la fotografa internazionale Tiziana Luxardo, il regista Gianfrancesco Lazotti, la Presidente di Salvamamme, Grazia Passeri, le giornaliste Josephine Alessio (Rai News),  Sebastiana Cutugno (Quarto Grado Mediaset) e Paola Zanoni, gli attori Graziano Scarabicchi, Camilla Petrocelli e Daniele Ferrari, la costumista Paola Nazzaro.

News correlate
Fuori Uso

Lo spettacolo "Fuori Uso" si propone di intercettare i mutamenti socioculturali attuali, calando il teatro nel quotidiano e nelle tante facce del malessere della Generazione Z


“Cinque Giorni”:  il corto di Juan Diego Puerta Lopez realizzato in 144 ore al Pigneto Film Festival, vince il premio come Miglior Corto 2024 e il Premio del Pubblico.

‘Cinque giorni’ verrà presentato durante la prossima edizione del Festival del Cinema di Roma nella sezione Alice nella Città


Cortellesi, Garrone e Vicario tra i finalisti del 64mo Globo d’Oro

Le eccellenze del cinema italiano premiate dall’Associazione della Stampa Estera in Italia e il Premio alla Carriera va a Monica Bellucci


Parte a Roma una nuova Arena: il Cine Village di Villa Lazzaroni!

Due mesi e mezzo di programmazione cine-culturale nella nuova arena del quartere appio-latino immersa nel verde dello storico parco comunale.


Presentato a Roma il Film “ Le Stanze dell’Anima”  con Flora Vona e Samuel Peron.

Un’anteprima assoluta per il nuovo lungometraggio prodotto da International Cinema e CF Management, scritto e interpretato dalla cantante e attrice Flora Vona


CANNES A ROMA MON AMOUR !

Dal 24 al 30 giugno nella Capitale una selezione della migliore cinematografia internazionale proveniente dall’ultima edizione del festival di Cannes


Le stanze dell’anima

Arriverà a Settembre sugli schermi il film “Le stanze dell’anima” con Flora Vona e Samuel Peron


Recital per le celebrazioni del 3239 Natale di Tivoli “Una Vita in Parola”

Prosegue l’omaggio allo scrittore tiburtino Igino Giordani a 130 anni dalla nascita


Torna il Reality Travellers ideato e condotto da Carmen Morello per la Carmen Morello Productions srls.

Previste diverse tappe tra cui Barcellona con partenza da Civitavecchia sulla lussuosa nave traghetto Grimaldi Lines.


Gianluca Magni protagonista del film THE SCHEME.

Il poliedrico Magni alla ribalta con un film dietro l'altro.