Arte e cultura
Ogni sua opera è un percorso delle fasi di panico, dai momenti più difficili e bui a quelli che lasciano spazio ad altre emozioni
Elena Parmegiani

Il vernissage per la mostra personale dell’artista Filippo Palacino che rappresenta l’ansia giovanile

L’artista ha debuttato il 23 maggio alla Galleria Winarts di Milano con la sua prima mostra dove ha presentato le proprie opere in cui si intersecano l'espressione artistica con la ricerca filosofica, sociologica e psicologica legata a esperienze, personali e generazionali, emotivamente intense.

Grande affluenza di pubblico alla Galleria Winarts di via Ravizza a Milano che ha esposto per la prima volta le opere del giovane artista milanese Filippo Palacino, classe 1999.

L’artista vuole rappresentantare l'ansia giovanile emersa con forza nel periodo post-pandemico, nel lasso di tempo che va dall'inizio della pandemia ad oggi ha interagito con, e analizzato, l'umore dei suoi coetanei in varie città del mondo occidentale, tra cui Milano, New York, Berlino, Zurigo, Lisbona, Roma, Firenze, Londra, così come molte altre. Questo processo di ricerca, che consiste in diverse interviste face-to-face, è al centro della sua consapevolezza artistica.

La tecnica che meglio esprime le sue sensazioni è quella di una semplice penna o pennarello che fluidamente cerca una direzione sulla tela. Il risultato è una singola linea spezzata che viaggia attraverso diverse dimensioni e colori. Ogni sua opera è un percorso delle fasi di panico, dai momenti più difficili e bui a quelli che lasciano spazio ad altre emozioni.  

La mostra è stata realizzata grazie al supporto di Ovington Capital Partners società di investimenti con base a Lussemburgo che sostiene giovani talenti nell’ambito delle arti creative.

News correlate
GERMINALE – MONFERRATO ART FEST Un progetto a cura di Francesca Canfora

Una rassegna annuale di arte contemporanea diffusa in dodici comuni del Basso Monferrato che coinvolge 23 artisti.


Calvi Festival 2024

Al via la IX Edizione della manifestazione “Calvi Festival 2024”, diretta da Francesco Verdinelli.


Alba Gonzales, ricordo di Roberto Bilotti

Ricordo di Alba Gonzales scultrice.


La Barzelletta su Boccioni

Lo Stato italiano è proprietario di un solo esemplare della celebre scultura "Forme uniche della continuità nello spazio" di Umberto Boccioni, effige a rilievo sui 20 centesimi


“Apoteosi”

Per la Biennale di Viterbo l'artista Franco Losvizzero presenterà un'installazione site-specific nel Castello Orsini di "Soriano Nel Cimino" dal titolo: Apoteosi.


Fabio Di Lizio presenta: “Sottosuolo”

Nel corso della settimana della Perdonanza Celestiniana, inaugura presso Spazio Dal Basso, curato da Andrea Panarelli, la mostra Sottosuolo di Fabio Di Lizio, accompagnata da un testo di Patrizio Di Sciullo.


Daniele Radini Tedeschi e il suo tour nel degrado culturale italiano

L’autorevole critico d’arte, scrittore e personaggio televisivo è a Trieste con tanto di cameraman e operatori al seguito per denunciare il degrado e l’incuria del patrimonio culturale italiano


Immersive Passion

Al via la mostra Immersive Passion, quaranta artisti impreziosiscono il TH Roma Carpegna Palace Hotel


Alessia Babrow presenta due nuove opere della serie LOVE MY MOTHER

Dopo l’esposizione dell’immagine simbolo della nuova serie “Love My Mother” Alessia Babrow presenta due ulteriori opere in altrettanti cantieri del Gruppo Pouchain per il Progetto #EX_TRA: Universal Heartbeat e Love is Stronger


L’italiano per gli studenti stranieri delle università pontificie

Un accordo tra la Società Dante Alighieri e il Dicastero per l’Evangelizzazione porta in aula i primi 200 corsisti