Altro
Cambiano i modi di relazionarsi e di cercare partner, con sempre meno tempo da dedicare a queste cose. PhaseApp ha ideato un sistema innovativo per capire sin da subito l’affinità e mantenere vivo il dialogo
Sergio Ferroni

Internet couples: l’amore nasce online e nel 2037 la metà delle nascite sarà costituita da “e-bebè”

Cambia il modo in cui si cerca l’amore. Nella società di oggi, sempre più frenetica, ci sembra di non aver più tempo per nulla, e questo ci preclude di aprirci a nuove esperienze e a nuove conoscenze.  Soprattutto per gli over 40, il lavoro occupa gran parte della giornata, poi ci sono gli impegni in casa, la spesa…  E il tempo libero si finisce per passarlo con gli amici di sempre. questo però non significa che non ci sia voglia di innamorarsi e di trovare la persona giusta, anzi! Il matrimonio sembra essere “tornato di moda”.  Secondo gli ultimi dati ISTAT aumentano le unioni civilidel 32% e imatrimonidi quasi il 5%. Il desiderio di costruire una famiglia, dunque, resiste al tempo e ai mutamenti della società, ma cambia il modo in cui ci si innamora.Quelle che vengono ormai indicate come Internet Couple, cioè, coppie che sono nate in rete, stanno diventando sempre più numerose. Se un tempo c’era quasi vergogna ad ammettere di aver incontrato in partner su una app, oggi è considerata una cosa normale. Secondo alcune stime, nel 2037 gli e-bebè, così vengono indicati i figli di queste coppie, rappresenteranno la metà delle nascite in tutto il mondo.

Alle app di dating si chiede sempre di più, soprattutto da parte degli utenti Millennials, considerati come i più esigenti. Non basta una gallery di foto ammiccanti, vogliono andare ben oltre. Ed è in risposta a questo bisogno che si è sviluppata PhaseApp, che punta a coniugare mente e cuore. Si tratta di una app di dating relativamente giovane, che, però, si differenzia notevolmente da tutte le altre. Dopo un attento studio dei fenomeni di interazione online e aver analizzato i motivi che portano a naufragare la maggior parte dei match, gli sviluppatori di PhaseApp hanno deciso di affidarsi ad un team di consulenti esperti in psicologia, sessuologia e sociologia per strutturare un sistema di ricerca dell’anima gemella innovativo, e un percorso che potesse guidare gli utenti.

Sappiamo bene che ormai tutti conduciamo vite frenetiche, in cui sentiamo di non aver tempo per nulla. Anche la soglia dell’attenzione si è abbassata notevolmente (alcuni studi la fissano ad appena 8 secondi). Queste condizioni portano a naufragare moltissime chat, poiché non si ha abbastanza tempo da dedicare al proprio match, a scegliere i giusti temi di conversazione per mantenere il dialogo vivo ed interessante. Per molti utenti, soprattutto donne, un altro freno è dato dalla paura di imbattersi in qualcuno troppo insistente e che non sia in grado di accettare un rifiuto.  Alla luce di tutto ciò, PhaseApp ha creato un sistema di interazione assolutamente nuovo per le app di dating in cui non si creano connessioni a partire da foto profilo, ma basate sull’affinità.

La conoscenza è affidata ad una batteria di domande, suddivise per fasi, che vengono sottoposte ai due utenti. Nelle prime fasi si tratta di cose più generiche per iniziare la conoscenza, in quelli successivi si va sempre più sul personale, fino ad arrivare alle fantasie e ai desideri sessuali. La domanda successiva viene posta solo dopo che entrambi hanno risposto, creando così un clima di attesa, e proseguendo solo se tutti e due lo desiderano. 

“Si tratta di un modo innovativo per fare conoscenze, evitando di perdere tempo a chattare con chi poi scopriamo non avere nulla in comune con noi. – Commenta Marco Ciarlante, responsabile marketing e comunicazione di PhaseApp –Grazie ad un team di esperti, siamo riusciti a creare dei cluster di domande mirate, sempre interessanti e mai banali, che permettono di conoscere se stesso e l’altro in modo più approfondito. Questo permette di capire più velocemente se l’altro fa per noi. Inoltre, da quando abbiamo aggiunto la possibilità di invitare a questo ‘duello di domande’ anche persone che già si conoscono, sono sempre di più le coppie già formate che usano la nostra app per mettere un po’ di pepe nel rapporto o approfondire la conoscenza”. 

A questi link i video di PhaseApp:

Extended Versionhttps://youtu.be/8FmFJPYmizs

Short Version https://youtu.be/zba1u3n63IQ

News correlate
Canapa: Cia-Agricoltori Italiani, nuovo provvedimento contro il settore. Imprese sempre più a rischio

Dopo l’emendamento al Ddl Sicurezza, arriva il decreto del Ministero della Salute. Serve tavolo con governo e operatori per tutelare filiera


“Futuro al Centro” è il progetto di otto Atenei di Abruzzo, Marche e Umbria

L’iniziativa senza precedenti rappresenta una risposta concreta e condivisa alle esigenze d studentesse e studenti in cerca di reali opportunità di formazione e carriera e di realizzazione umana, ma anche di un’alta qualità della vita


Blues Highway

Sport. “Blues Highway” sulle tracce dei Miti. Il ciclista Andrea Devicenzi ce l’ha fatta e ha realizzato un’altra impresa. Da Chicago a New Orleans in sella alla sua bici in soli 20 giorni.


Intervista a Luigi Trisolino: il demolibertario di Roma

LN International incontra l’avvocato Luigi Trisolino


Blues Highway - On the road

“Blues Highway - On the road” sulle tracce dei Miti, la nuova sfida dell’atleta paraolimpico Andrea Devicenzi… “Sport, Cultura e Inclusione Sociale”


Grand Bahama, calda accoglienza e versatilità

L’isola di Grand Bahama è incastonata tra chilometri e chilometri di sabbia bianca, riserve naturali e luminose acque marine verde smeraldo.


Crescono i matrimoni, ma a fare da traino sono le seconde nozze.  L’amore è over 40

Avv. Ruggiero: “Nonostante acceleri la fine di un matrimonio, il divorzio breve di fatto favorisce l’amore”. I nuovi incontri sono sempre di più online, su app che creano connessioni vere come PhaseApp, oltre il concetto di swipe tra le foto


“CHANGING”: al MIA Photo Fair Marilù S. Manzini espone “Greta”.

L’artista con l’esposizione dell’immagine di Greta Thunberg evidenzia l’autodistruzione dell’essere umano.


Agriumbria giunge alla 55ª edizione

A Bastia Umbra dal 5 al 7 aprile la fiera nazionale dell’agricoltura, della zootecnia e dell’alimentazione ha visto un parco espositori di oltre 450 stand in rappresentanza di oltre 2.800 marchi e nuovi produttori di macchine e attrezzature agricole


‘Life Pass Day’, sicurezza in pista a La Thuile

Quando si parla di sicurezza in montagna, si parla di rispetto per gli ambienti circostanti e per le persone che, come voi, vogliono praticare uno sport outdoor in tutta serenità.