Musica
On air da oggi 9 novembre il nuovo videoclip della cantautrice Maria Angeli “Un velo”, tratto dall’album “ANYHOW” uscito a giugno 2021.
Sergio Ferroni

Il brano è l’unica traccia in italiano di tutto l’album dedicata al ricordo del padre, l’artista Franco Angeli la cui immagine riaffiora come i simboli celati nelle sue opere.  Il video è il secondo dell’esclusiva trilogia che l’artista ha deciso di creare per accompagnare al meglio il suo secondo album. Un video che ci riporta indietro nel tempo, conle classiche immagini sbiadite e “sabbiate” tipiche del formato Super 8, che vedono in contrapposizione Maria Angeli bambina (nel video ha 8 anni) e il padre a Selinunte, in un momento di vacanza estivo, girato dallo stesso indimenticabile artista contemporaneo. Un esclusivo documento d’archivio che la stessa Maria Angeli ha voluto svelare al suo pubblico, come tributo ad un artista straordinario, mai dimenticato, neanche dall’autrice. Perché come recita Isabel Allende “Non esiste separazione definitiva finchè esiste il ricordo”. In una Selinunte illuminato dal sole estivo il volto di Franco Angeli si mescola con quello di Maria Angeli, in un gioco di occhi, di sguardi, un padre e una figlia che giocano con l’obiettivo, che si rincorrono per non perdersi mai, neanche nel finale che è oscurato dal rumore classico della pellicola che termina. In questo che è l’unico brano in italiano della cantante appare quanto mai accentuata la sua straordinaria capacità vocale, calda, avvolgente, malinconica, come le immagini che scorrono veloci sul video.In un rapporto padre-figlia simbiotico che racconta un vissuto mai dimenticato, così come il testo che in più di un passaggio recita: “Tu lontano, ma non sei mai svanito, dietro a un velo, il tuo viso intravedo…”

Franco Angeli è scomparso nel 1988 a soli 53 anni, pittore autodidatta del genere astratto-materico, celebre per aver fatto parte della "Scuola di Piazza del Popolo" con Mario Schifano e Tano Festa, ha un archivio storico a lui tributato proprio a Roma. Il brano “Un Velo” di Maria Angeli è prodotto e arrangiato da Andrea Filippucci, mentre al pianoforte troviamo Alessandro Omiciuolo, come special guest  ed Eugenio Vatta al mix e mastering.

Questo il link del video“Un Velo” su Youtube: https://youtu.be/VZltNcIpDy4

Brevi cenni biografici di Maria Angeli

Maria Angeli, nata nella città eterna da una famiglia di rinomati artisti e filmmaker, è destinata fin da piccola all’arte e alla musica, alla quale si dedica formandosi nelle migliori scuole di arti di Roma e Londra, dove si trasferisce all’età di diciassette anni. Partecipa a diverse produzioni teatrali, cortometraggi e campagne pubblicitarie per poi dedicarsi dal 2001 al cantautorato e alla scrittura di musica e testi.

Il 2011 è l’anno della sua prima produzione “7 Billion”, scritta con il compositore e chitarrista Bruce Lister e registrata presso Britannia Row Studios, carica di atmosfere folk blues e country, con un remix di Nightmares on wax e le collaborazioni di Mark Cherrie, Gabriella Swallow e Lizzie Ball.

Lo stesso anno inizia la collaborazione con i dj e produttori Neverdogs, (singoli “No Reflection”, “Deep Like You” e “Atlantis”).

Nel 2015 collabora con Andrea Pellizzari per la sua etichetta Villahangar Records (“Piece of myheart”, col remix del dj e produttore Maveeaka Matt Sawyer, con cui collabora anche per “Tomorrow”, poi “Take me back” e “Always Dreamed” con il produttore Airbas).  Nel 2019 il singolo “Bette Davis” realizzato in collaborazione con Andrea de Sica diviene parte della colonna sonora dell’acclamata serie Netflix “Baby”, riscuotendo un rilevante successo. Nel 2020 Maria Angeli si dedica al suo nuovo album “Anyhow” (uscito a giugno 2021), con l’arrangiamento e la produzione del compositore Andrea Filippucci e la partecipazione di Francesco de Palma per il brano “Caught up in a Rush”, Alessandro Omiciuolo, i Layer Bows, Filippo de Laura e con il mixaggio e mastering di Eugenio Vatta.

 

News correlate
Andrea Casta tra le guest del Concerto di Natale 2021 in onda il 24 dicembre su Canale 5

Con il suo violino elettrico duetterà con la cantautrice Serena Menarini, autrice di un inedito Padre Nostro in aramaico antico


Spettacolari Memorie progetto a cura di Alt Academy, finanziato dalla Regione Lazio

“Spettacolari memorie” è il nuovo progetto curato da Alt Academy e dedicato al ricordo di quattro personalità intramontabili del panorama culturale e artistico: Paolo Poli, Federico Fellini, Fabrizio De André e Sandro Penna.


REMEMBERING LOUIS ARMSTRONG: chiude al Museo del Sax la rassegna Vibrazioni con un omaggio al grande trombettista

Un’iniziativa organizzata con il finanziamento della Regione Lazio che, nell’arco di due mesi, ha visto esibirsi alcuni dei più prestigiosi musicisti nell'ambito del jazz e della musica classica, con progetti originali e a tema.


Torna nella Capitale il Festival Creature, che permette di esplorare l’architettura attraverso il suono e apre luoghi inaccessibili con installazioni acustiche, podcast, tour sonori e workshop

Conoscere l’architettura, esplorarla attraverso la musica, sondarne gli spazi attraverso il modo in cui i suoni la attraversano e riverberano in essi, ascoltando brani musicali composti proprio per quei luoghi.


Halloween Jazz Night al Museo del Sax con Alberto Botta & friends

Al Museo del Saxofono di Fiumicino domenica 31 ottobre 2021 è di scena il jazz sorridente di Alberto Botta & Friends.


Premio Paganini: dopo 24 anni vince un italiano

Con il salernitano Giuseppe Gibboni, il Premio Paganini Torna in Italia. Si è appena conclusa della 56ª edizione del prestigioso concorso di violino, che si è svolto con la direzione artistica di Giuseppe Acquaviva.


Al via la XXIV edizione del Moncalieri Jazz Festival

Dal Green Jazz Day a Fred Buscaglione, da Astor Piazzolla a Dante e Beatrice gli omaggi della nuova edizione diretta da Ugo Viola che celebra il jazz dei grandi artisti in un cartellone con varie proposte e cornici musicali.


Museo del Saxofono: James Bond Project con Riccardo Fassi Hammond 4tet

L'agente 007 arriva al Museo del Saxofono con la colonna sonora delle sue imprese più ardite!


 Un autunno a tutto Sax

Riprendono dal 23 ottobre i concerti nel museo con la collezione di saxofoni più grande del mondo! Da James Bond a Louis Armstrong il cartellone dei prossimi mesi è ricco di nuovi progetti e illustri interpreti musicali


Matteo Sica  fuori dall’8 ottobre con il singolo Per tutte le volte

Un brindisi alla ripartenza