Cinema e teatro
Svelata a Cannes, in occasione della 74a edizione del Festival del Cinema, presso l’Italian Pavillion all’Hotel Majestic sul boulevard della Croisette, la location dell’ottava edizione di Cinecibo Festival.
Sergio Ferroni

Durante la presentazione condotta dalla giornalista Valeria Saggese, con ospite Antonio Flamini, Direttore di Terre di Siena Film Festival, in rappresentanza dei festival partner, è stato rivelato che sarà Cinecittà ad ospitare dal prossimo dicembre il Festival del Cinema Gastronomico. 

“Dopo le prime edizioni itineranti, svoltesi nei territori di origine della dieta mediterranea, il festival del 2021 apre un nuovo ciclo - ha dichiarato il suo ideatore ed organizzatore Donato Ciociola -.

Il successo riscontrato a Roma degli eventi collaterali al Festival, come gli Awards che hanno visto come presidente di giuria Michele Placido e le MasterClass dirette da Carlo Verdone, Paolo Genovese e Manetti Bros, hanno rafforzato in me la convinzione che la sua collocazione definitiva fosse nella capitale italiana del cinema. Abbiamo dunque unito questi due eventi di punta del progetto, il Festival Cinecibo e il Cinecibo Award, in un'unica kermesse festivaliera che si terrà a Cinecittà nel mese di dicembre e le cui date saranno rese pubbliche nella presentazione prevista in occasione del festival del cinema di Venezia".

Cinecibo si propone di valorizzare la corretta alimentazione e il cinema di qualità attraverso una competizione tra opere audiovisive e premia attori, registi, sceneggiatori, produttori, chef, giornalisti, gastronomi e altre personalità di prestigio del mondo cinematografico e gastronomico che si sono distinte nella valorizzazione dell’arte culinaria, della territorialità e della tipicità enogastronomica.

Partner del progetto sono le organizzazioni di produttori ortofrutticoli Terra Orti e AOA.

News correlate
Il Teatro Brancaccio ha presentato la prima edizione di “Futuro Festival” Festival Internazionale di Danza e Cultura Contemporanea

Si è conclusa il 30 luglio la prima edizione di Futuro Festival che con il Teatro Brancaccio ha sfidato con positività questo difficile periodo storico dopo il lungo letargo in cui il Covid-19 ha costretto il mondo dello spettacolo dal vivo.


Il Teatro Brancaccino presenta: MONOLOCALE OpenAir

Una carovana di storie fatte in case in casa da un’idea di Daniele Coscarella


Il Teatro Sala Umberto presenta Monica Nappo in “L’Esperimento”

C’è questa donna che parla, parla tanto. Non si capisce se parla da sola o se c’è qualcuno che la sta ascoltando. E fin qui, nulla di nuovo.


Il film “Resilienza” finalista al Ciak Film Festival

Nuovo set per la Lupa Film di Maria Guerriero con la pellicola “La mia storia con te”


Debutta in prima nazionale al Teatro Brancaccio, all’interno della rassegna Futuro Festival, lo spettacolo di natura multidisciplinare “Crolli”

Nato da un’idea della coreografa Alessia Gatta della [Ritmi Sotterranei] contemporary dance company. Tratto dall’omonimo libro di Marco Belpoliti.


Nella splendida Galleria Sciarra continuano gli spettacoli di sabato 17 e domenica 18

"Sonorità argentine tra tango e folklore" e Pino Strabioli che dialoga con Mariangela D'Abbraccio su "Le donne e il Teatro".


Lorella Cuccarini, l’artista italiana nel video di lancio del Festival Internazionale del Musical Milano

Una celebrazione globale che mette in mostra la creatività di talentuosi artisti e produzioni del Teatro Musicale contemporaneo da tutto il mondo, in Italia, a Milano, e nelle principali città della Regione Lombardia.


    REGIONE LAZIO e ASSOCIAZIONE CULTURALE GLICINE presentano:   “AFFACCIATI ALLA FINESTRA”

Seconda edizione del Festival dal 5 al 26 luglio 2021 ore 21,00


All’interno della rassegna “Teatro 7 A Villa Massimo” va in scena Massimo Wertmuller con lo spettacolo “A cuore aperto”, scritto e diretto da Gianni Clementi.

Carl Gustav Jung diceva: “I drammi più commoventi e più strani non si svolgono nei teatri, ma nel cuore degli uomini”.


Brancaccino OpenAir presenta Fabio Canino in “Lezioni Italiane”

Un talk show seriamente leggero di Fabio Canino e Mike Harakis