Turismo
Un “From Zero to” (ndr. progetto ideato dallo stesso atleta) particolarmente emozionante per Nico, accompagnato dal figlio Felipe in questa avventura dal mare alla vetta.
Sergio Ferroni

Nico Valsesia ospite a La Thuile per presentare il documentario “Ascension to Ararat”

Sabato 28 gennaio alle ore 21.00, nella sala conferenza dell’Hotel Planibel, si terrà l’evento di presentazione di “Ascension to Ararat”, il documentario che racconta l’impresa più recente di Nico Valsesia (ultrarunner e ciclista) che, nel maggio 2021, ha provato a raggiungere la vetta dell’Ararat (5.137m), il monte più elevato della Turchia, partendo dal Mar Nero.   Con la regia di Alessandro Beltrame, il documentario ripercorre la lunga pedalata e poi il percorso a piedi che Nico e il figlio hanno affrontato dal Mar Nero a Dogubeyazit e poi per raggiungere la cima del Monte Ararat, la leggendaria montagna dove si narra si sia fermata l’Arca di Noè dopo il Diluvio Universale.   In questa occasione sarà anche presente Ersilio Ambrosini, co-fondatore dell’associazione sportiva dilettantistica Team Life di Chiari (BS) nata nel 2019 con un unico intento: aiutare l’Associazione Mario Campanacci dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna dove ogni anno si cercano di salvare centinaia di bambini e ragazzi dai 2 ai 20 anni a cui sono stati diagnosticati sarcomi dell’apparato muscolo scheletrico.   Dall’amicizia tra Ersilio e Nico è nato il progetto OKTRE che parla di rinascita tramite sport e inclusione; in collaborazione con l’Istituto Ortopedico, vengono organizzati viaggi in bici per ragazzi oncologici per dar loro un segnale molto forte, ovvero che una malattia non deve essere d’impedimento a vivere la propria vita.   Non a caso, il motto di Nico (“la fatica non esiste”) e quello di Ersilio (“disabile ma libero di vivere”), sono esempio di come si possa vivere la vita al meglio, pur affrontando imprese estreme diverse, ma con un unico obiettivo, ovvero quello di dimostrare a chi non sta bene che la vita è bella e che si può continuare a viverla svolgendo diverse attività che vanno oltre allo sforzo fisico, ma che sono una vera e propria terapia benefica per corpo e mente.  Proprio come a La Thuile, il lato Wild del Monte Bianco, luogo ideale per ricaricarsi, per sentirsi libero, per misurarsi con gli sport che più si amano o in sfide ad alto tasso energetico.  La partecipazione è gratuita.

News correlate
La sorprendente area vacanze sci e malghe Rio Pusteria

Una settimana bianca appagante per tutti!


Alpi Centrali: la montagna wild secondo OverAlp - Valchiavenna, Valtellina ed Engadina, insieme per un’avventura energetica e unica.

OverAlp, tour operator specializzato in outdoor e montagna, vi porta alla scoperta delle tre valli regine dello sci alpinismo, a cavallo tra Alpi Orobie e Retiche d’Italia e Svizzera.


Polonia, culla dell’eliocentrismo: sulle tracce di Copernico

Nel 2023 la Polonia festeggia i 550 anni dalla nascita di uno degli astronomi più famosi e influenti della storia: Niccolò Copernico, padre dell’eliocentrismo, la prima personalità del Rinascimento che osò sfidare le leggi di Aristotele e Tolomeo.


Bahamas, che cultura!

Le Isole Bahamas, con oltre 700 isole e isolotti e 16 destinazioni insulari uniche, si trovano a soli 80 km dalla costa della Florida e offrono una facile e accessibile fuga dalla quotidianità


Malta color argento

C’è chi sceglie l’arcipelago maltese come buen retiro per trascorrere gli anni della pensione tra storia, cultura e sole. Ma per gli stessi motivi, in qualsiasi momento, Malta è perfetta anche per una vacanza


Sci solidale: La Thuile scende in pista per sostenere la ricerca Telethon sulle malattie genetiche rare.

Torna lo Sci Solidale a La Thuile, che sabato 21 gennaio vedrà la presenza di iniziative speciali sulle piste del lato Wild del Monte Bianco.


Slovenia: Kranjska Gora, capitale mondiale degli sport invernali 2023

A Kranjska Gora, tradizionale sede della Coppa del Mondo di salto con gli sci, quest’anno le cose si fanno serie.


Accessibilità a La Thuile

La nota località sciistica valdostana è raggiungibile da Morgex, passando dal Colle San Carlo.


Bahamas, the joy of Junkanoo

Se cercate un’immersione nella cultura e nella tradizione delle Bahamas, il modo migliore per farlo è partecipare ai festeggiamenti del Junkanoo. “Non c’è nulla come il Junkanoo. Il battito è così virale, così potente’, Lenny Kravitz”


Viaggia con Carlo: Ecuador, in discesa sulle acque del Cononaco

Un’avventura unica e irripetibile alla scoperta di uno dei territori più remoti e affascinanti del pianeta