Economia e finanza
PayDo è una FinTech italiana B2B, sul mercato dal 2018, che ha sviluppato una suite di servizi P2P,B2B e B2C a valore aggiunto per innovare l’esperienza dei pagamenti.
Sergio Ferroni

PayDo, il futuro dei pagamenti digitali

I servizi PayDo vengono offerti a Banche, Aziende ed Istituti di Pagamento e Moneta Elettronica con l’obiettivo di supportarli nella digitalizzazione e semplificazione dei loro processi di incasso, pagamento, versamento e prelevamento, andando al contempo a migliorare l’esperienza degli utenti finali tramite servizi usufruibili da mobile.

Tali servizi sono stati sviluppati per essere facilmente integrabili via APIs, o tramite soluzioni plug & play, nei gestionali di Banche e/o Corporate.

Le soluzioni PayDo, dall’esperienza dei molti player che le utilizzano, consentono di ottimizzare i processi di pagamento andando a ridurre i costi e i tempi dei processi standard, permettendo la costruzione, o il miglioramento, di una relazione digitale con gli utenti finali. I servizi vengono infatti offerti in white label e sono del tutto personalizzabili, sia in termini di grafica sia in termini di punti di interazione con l’utente (checkbox, allegati, etc.).

PayDo è una piattaforma aperta con un’offerta che copre i principali processi di pagamento:

  • Plick, una soluzione integrata nell’home/mobile banking che consente di inviare un pagamento a chiunque in tutta Europa via WhatsApp, SMS o e-mail utilizzando solo il numero di telefono o l’indirizzo e-mail del beneficiario.
  • Plick - Servizio corporate consente, oltre ad inviare pagamenti massivi, anche di impostare un rapporto digitale, semplice e diretto con i propri clienti attraverso una serie di servizi quali l’invio di buoni spesa, allegati e l’aggiunta di check box e codici di sicurezza. PlickOpen aggiunge a tutto ciò la possibilità di inviare pagamenti da qualsiasi banca tesoriera.
  • PlickUp, un servizio che permette di richiedere un pagamento via WhatsApp, SMS o e-mail che può essere concluso in maniera semplicee immediata attraverso diversi metodi di pagamento (es., carta, bonifico PISP, denaro contante, …).
  • Attraverso un ampio network di punti fisici che coprono tutto il territorio italiano, messo a disposizione da partner specializzati, PayDo abilita servizi di Prelievo e Versamento di contante, Ricarica di carte ibanizzate e trasferimento di fondi presso i merchant.

La piattaforma di PayDo con tutti i suoi servizi è stata sviluppata in ottica open banking e ben si presta per essere integrata in altre piattaforme al fine di creare solide partnership win-win.

News correlate
IBL BANCA ospita il primo Innovation Day a Roma di FoolFarm, principale venture builder italiano.

IBL Banca ha ospitato a Roma il primo Innovation Day di FoolFarm SpA, uno dei principali venture builder italiani attivo nel settore dell’Intelligenza Artificiale, Cybersecurity e Blockchain.


Morningstar Awards For Investing Excellence 2022

Riconoscimento di “Empowering Investor Success Award” assegnato al Premio Nobel, Richard H. Thaler, per i suoi studi e le sue ricerche nel campo della finanza comportamentale.


Cibus: Cia-Agricoltori Italiani e Unionbirrai, agricoltori e mastri birrai uniti per filiera local 100%

Valorizzare le imprese artigianali (+93% da 2015, +31% occupati), di cui il 21% birrifici agricoli. Si punti su materie prime locali e identità territoriale


Andrea Signini presenta a Roma la sua ultima fatica letteraria

C'era una volta la Compagnia di Bandiera italiana scritto da Andrea Signini – storico contemporaneista, già dipendente di Alitalia


IL 66° CONVEGNO DI STUDI AMMINISTRATIVI

A VILLA MONASTERO DI VARENNA (LC) DAL 16 AL 18 SETTEMBRE


Zootecnia: OICB, settore sia protagonista nel PNRR. Filiera vale 40 miliardi

Serve piano condiviso con le istituzioni per incentivare competitività e sostenibilità


Premio Bandiera Verde Cia: agricoltura supera crisi con hi-tech e sostenibilità

Alla cerimonia in Campidoglio il riconoscimento alle aziende agricole più innovative in ambito tecnologico, ecologico e sociale. Dal casaro “speleologo” ai robot in stalla fino ai vitigni “eroici”


Ortofrutta: Cia, costruire “un’alleanza” con i Paesi del Mediterraneo

Rivedere accordi commerciali bilaterali e costruire nuove partnership di “macroarea” per rispondere a sfide clima e mercati


Arturo Artom e l’azionariato per l’Inter

L'ambizioso progetto imprenditoriale


Prezzi: Florovivaisti Italiani, rivedere listini. Materie prime a +30%

Pandemia pesa su produzione e logistica. Serve coesione tra produttori per fare margini necessari