Turismo
Un’occasione unica di scoperta del territorio, che abbraccia l’idea di una vacanza rilassante e benefica, unita al fascino e all’attività salutare della pedalata.
Sergio Ferroni

Slovenia Green Wellness Route: la “via” del benessere

Dal prossimo ottobre sarà percorribile Slovenia Green Wellness Route, nuovo itinerario ciclo-turistico che collega le migliori Spa slovene, certificate Slovenia Green, attraversando splendidi territori in un percorso ad anello che da Lubiana accarezza le Alpi di Kamnik e della Savinja, per poi stendersi sulle distese della pianura pannonica e verso il confine meridionale.  La Slovenia continua a sorprendere i suoi visitatori, con nuovi modi di viverla e di scoprirne il territorio in chiave assolutamente sostenibile e sempre accogliente! Il finire dell’estate, il momento in cui l’autunno si avvicina portando con sé una luce dai riflessi ramati e le giornate si fanno man mano più fresche, è una stagione ideale per pensare a una vacanza relax, che possa donare piacevoli momenti di benessere, magari adottando un modo di viaggiare lento e green, per godere pienamente del Patrimonio naturale e del fascino delle località termali slovene.  Un nuovo percorso ciclo-turistico permetterà di scoprire dal prossimo ottobre le bellezze del territorio sloveno, nel rispetto dell’ambiente attraverso l’eco-mobilità, un punto cardine del turismo nel Cuore Verde d’Europa. Nasce Slovenia Green Wellness Route, ciclabile che unisce le terme naturali e i centri termali sloveni, il ciclismo e l'ospitalità sostenibile: un modo originale di approcciarsi alla Slovenia e di conoscere questo territorio che continua ad affermarsi quale destinazione Green, entrando in sintonia con le persone, il cibo, la natura e il paesaggio di un Paese che ha saputo essere lungimirante, combinando il benessere dell’attività fisica e il relax in spa, con acque termali e invitanti trattamenti wellness.   “Sorella” della Green Gourmet Route, percorso ciclo-turistico dedicato all’aspetto gastronomico del Paese, questa nuova via del benessere prende vita dall'Ente per il Turismo Sloveno, in collaborazione con l'Associazione delle Terme Slovene, il Consorzio Green Slovenia, le destinazioni partecipanti e Visit GoodPlace, agenzia di viaggi boutique specializzata nell’offerta di tour in bicicletta sostenibili. 

Slovenia Green Wellness Route: il tour

Un itinerario da percorrere in libertà sulla propria bicicletta, ascoltando il ritmo del cuore sempre più regolare, annusando l’aria che profuma di verde, di natura, di ruscelli e di vapori termali. Un percorso da respirare a pieni polmoni, capace di rigenerare mente e corpo attraverso l’attività del ciclismo e degli effetti benefici delle acque termali, ma anche di far innamorare perdutamente della Slovenia, dei suoi paesaggi, dell’accoglienza dei suoi abitanti, del cibo delizioso e genuino che si potrà assaggiare lungo il tour.   16 giorni e altrettante tappe suggerite, per una lunghezza totale di 640 Km (con un’altitudine massima di 940 m): così si presenta l’itinerario completo, che può essere frazionato e personalizzato a piacimento, sia per quanto concerne le soste, sia nei tempi di percorrenza.  La ciclovia collega le migliori terme slovene attraverso meravigliose strade affacciate su panorami scolpiti dalla natura e splendide cittadine. Partendo da Lubiana, si sfiorano le Alpi di Kamnik e della Savinja,  per poi pedalare tra le colline del vino e dei vitigni puntellate dai filari, sino alle ampie distese della pianura pannonica e tra i più dolci pendii collinari in direzione del confine meridionale, dove ci si immerge nella quiete del Parco Regionale Kozjansko, si incontra Kostanjevica, nota anche come la "Venezia slovena" e il castello di Otocec, che si erge su un'isola nel mezzo del fiume Krka e regala un panorama molto scenografico. Il tour prosegue e si conclude con il ritorno nella capitale, in un disegno ad anello.  Ogni tappa è studiata per coprire una lunghezza media di 40 km, lasciando il tempo necessario per godersi i centri termali e i trattamenti benessere in tutta calma, rilassando i muscoli e la mente dopo la pedalata!   Tra splendidi borghi, città dal sapore medievale, centri cittadini dove il tempo sembra essersi fermato e perle architettoniche slovene, sempre circondati da un paesaggio mutevole e di grande bellezza, la Slovenia Green Wellness Route raggiunge oltre 10 centri termali, in cui provare diversi trattamenti benessere o semplicemente rigenerarsi tra acque termali e vapori, aria salubre e cibi genuini.  Ad ognuno la sua SPA: dalle terme di Snovic, un vero e proprio eco-mondo dedicato al wellness con tanto di riviera termale al coperto e una bellissima area esterna, fino alle terme di Dobrna, le più antiche della Slovenia, passando alle terme di Laško, cittadina conosciuta per la tradizione birraia, la cui acqua è fonte di salute, passando per il centro termale Olimia, una delle prime destinazioni del Paese quando si parla di benessere. E, ancora, Rimske, con piscine calde e fredde già utilizzate dagli antichi romani, senza dimenticare i numerosi centri medicali per la salute cardiovascolare o respiratori. Sedici giorni saranno sufficienti per provarle tutte, ma è possibile scegliere di percorrere la Route anche in un weekend lungo o in una manciata di giorni, selezionando le mete preferite e muovendosi comodamente in treno oltre che in bicicletta!  Una vacanza attiva e salutare, ma anche una “coccola personale” da vivere in completa autonomia, seguendo i propri tempi, grazie al tour ben segnalato e semplice da seguire. Per la pianificazione del viaggio è possibile avere in dotazione una mappa interattiva, con la segnalazione dei centri termali, dei luoghi dove soggiornare e di quelli consigliati per assaporare la cucina slovena, con descrizioni giornaliere, suggerimenti e oltre 500 attrazioni indicate lungo il percorso! Chi preferisce potrà comunque prenotare il tour con un'agenzia turistica locale.

News correlate
La sorprendente area vacanze sci e malghe Rio Pusteria

Una settimana bianca appagante per tutti!


Alpi Centrali: la montagna wild secondo OverAlp - Valchiavenna, Valtellina ed Engadina, insieme per un’avventura energetica e unica.

OverAlp, tour operator specializzato in outdoor e montagna, vi porta alla scoperta delle tre valli regine dello sci alpinismo, a cavallo tra Alpi Orobie e Retiche d’Italia e Svizzera.


Polonia, culla dell’eliocentrismo: sulle tracce di Copernico

Nel 2023 la Polonia festeggia i 550 anni dalla nascita di uno degli astronomi più famosi e influenti della storia: Niccolò Copernico, padre dell’eliocentrismo, la prima personalità del Rinascimento che osò sfidare le leggi di Aristotele e Tolomeo.


Bahamas, che cultura!

Le Isole Bahamas, con oltre 700 isole e isolotti e 16 destinazioni insulari uniche, si trovano a soli 80 km dalla costa della Florida e offrono una facile e accessibile fuga dalla quotidianità


Nico Valsesia ospite a La Thuile per presentare il documentario “Ascension to Ararat”

Un “From Zero to” (ndr. progetto ideato dallo stesso atleta) particolarmente emozionante per Nico, accompagnato dal figlio Felipe in questa avventura dal mare alla vetta.


Malta color argento

C’è chi sceglie l’arcipelago maltese come buen retiro per trascorrere gli anni della pensione tra storia, cultura e sole. Ma per gli stessi motivi, in qualsiasi momento, Malta è perfetta anche per una vacanza


Sci solidale: La Thuile scende in pista per sostenere la ricerca Telethon sulle malattie genetiche rare.

Torna lo Sci Solidale a La Thuile, che sabato 21 gennaio vedrà la presenza di iniziative speciali sulle piste del lato Wild del Monte Bianco.


Slovenia: Kranjska Gora, capitale mondiale degli sport invernali 2023

A Kranjska Gora, tradizionale sede della Coppa del Mondo di salto con gli sci, quest’anno le cose si fanno serie.


Accessibilità a La Thuile

La nota località sciistica valdostana è raggiungibile da Morgex, passando dal Colle San Carlo.


Bahamas, the joy of Junkanoo

Se cercate un’immersione nella cultura e nella tradizione delle Bahamas, il modo migliore per farlo è partecipare ai festeggiamenti del Junkanoo. “Non c’è nulla come il Junkanoo. Il battito è così virale, così potente’, Lenny Kravitz”