Arte e cultura
Àntropos Project – Sistema Autopoieutico”: un’esposizione pittorica itinerante
Elena Parmegiani

Il 29 ottobre 2021, presso la galleria “Lo Spazio Bianco” di Milano sarà inaugurata la mostra personale di Annamaria Papalini dal titolo “Àntropos Project – Sistema Autopoieutico”: un’esposizione pittorica itinerante che collega e rafforza un precedente appuntamento, “Terra Mia”, presentato al pubblico, il 2 Febbraio 2020 a Roma presso Arte Borgo Gallery.

Al centro di “Àntropos Project”, con un numero significativo di dipinti, è posto l’Essere, in qualità di Antropos, chiamato a individuare il proprio posto nella realtà fenomenica. Se la prima esposizione “Terra Mia” verteva sul senso di appartenenza dell’uomo alla sua Terra, riconoscendo nel Pianeta che nutre ogni forma di vita, la sua dimora fisica e spirituale come radice di uno stesso albero,“Sistema Autopoieutico”, affronta temi più complessi, come l’intero sistema vivente capace di sostenersi e rinnovarsi, in cui lo sviluppo della tecnica assume un ruolo secondario.

L’arte pittorica di Annamaria Papalini, realizzata con pigmenti naturali uniti all’uovo, rimanda ad antiche tecniche compositive. Scrive il critico d’arte Giorgio Vulcano: “E un’arte intuitiva, non istintuale, attraverso il segno, vuole significare una forma di linguaggio universalmente condivisa. In molte opere compaiono incisioni, intese non solo a simboleggiare il senso di appartenenza territoriale, ma anche un graduale raggiungimento di consapevolezza delle proprie capacità e potenzialità. Le originali figure biomorfe rappresentate stanno attuando una metamorfosi; è un pò come umanizzare l’astrazione plasmando la morfologia dell’uomo, legata alla terra e alla pietra”.

Inoltre, l’esposizione “Àntropos Project”, sposa le iniziative di sostegno ed aiuto dell’associazione no-profit AIDWORLD nel riconoscere l’importanza delle proprie Radici, della Terra d’Origine e nel promuovere lo sviluppo consapevole ed armonico del singolo e, più in generale, di una società sostenibile, sia a livello culturale sia economico.

La mostra si fa portavoce e sostenitrice, nello specifico, del progetto di scolarizzazione dei bambini nel villaggio di Akwidaa in Ghana. Parte del ricavato sarà devoluto a favore del progetto che AIDWORLD porta avanti con successo dal 2008, garantendo la prosecuzione della scolarizzazione dei bambini più fragili e in condizioni di povertà.

 

Annamaria Papalini è nata a Roma, nel 1968. Dopo gli studi classici, intraprende un percorso creativo nel mondo della grafica e della decorazione degli interni. Espone per la prima volta a Roma,  nel 1989 alla Galleria “Albore”. Dopo una serie di mostre (Firenze, Roma, Matera, Genova, Cortona, Orvieto, Spoleto, Siena) si trasferisce nel 1996  in Grecia (isola di Zante), dove rimane per cinque anni. Nel 2001, torna in Italia e sceglie, come residenza privilegiata, la Toscana (Pitigliano), località in cui stabilisce il suo studio “Creative Place”. Successivamente continua a dipingere e a esporre in varie località italiane (Milano, Capalbio, Roma) fino ad arrivare, nel 2010, al Museo di Belle Arti di Paranà in Argentina.

 “Àntropos Project – Sistema Autopoieutico”- Mostra personale di Annamaria Papalini

Galleria “Lo Spazio Bianco” - Via Filippo Tommaso Marinetti, 2, (20127) Milano

Dal 29 ottobre al 12 novembre 2021

Inaugurazione: venerdì 29 ottobre 2021, ore 17:00-21:00

 

Orari della mostra:

Lunedì /Sabato 11:30-18:30 Domenica 14:00-18:00

Per maggiori informazioni

Tel: +39 3664920837

lospaziobiancoarte.galleria@gmail.com

News correlate
Intervista al pianista Leonardo Pierdomenico

Conoscere il pianista Leonardo Pierdomenico


FABIO MARIANI intervista d'artista

Mariani trova se stesso attraverso lo studio della natura


Arte nella Festività, incontro con il giovane scultore Jago in casa delle sorelle Benedetti

L’occasione delle feste per incontrare in casa della critica d’arte Maria Teresa Benedetti lo scultore Jago insieme ad un ristretto e selezionato gruppo di amici esperti ed operatori nel mondo dell’arte.


Il principe don Maurizio Ferrante Gonzaga del Vodice presenta negli splendidi spazi di Palazzo Tittoni la sua ultima opera letteraria  “Fiori nel deserto”

Nello splendido salone con annessa veranda di palazzo Tittoni in Roma, ha avuto luogo la presentazione romana della seconda opera letteraria del principe don Maurizio Ferrante Gonzaga del Vodice dal titolo "Fiori nel deserto", edizioni Mannarino.


Arte moderna, l’omaggio di Ragusa al grande artista siciliano Turi Sottile

“L’Ombra del gesto, metalinguaggi astratti”, a cura di Antonio Vitale, al Museo del Silva Suri Country Hotel di Marina di Ragusa


Il Teatro Comunale Accademia degli Avvaloranti di Città della Pieve (PG) presenta la IV tappa dedicata alla democrazia.

Un progetto espositivo dell’ artista italo-costaricense Francisco Córdoba.


La GArt Gallery di Pescara presenta la personale di Claudio Di Carlo - Detto Fatto

In continuità con “I pasticcini li porto io”, mostra tenutasi a Roma nel 2020, Claudio Di Carlo, ospite del nuovo spazio espositivo pescarese GArt Gallery diretto da Francesco Di Matteo, presenta la sua mostra Detto Fatto


Preziosa: mineral show

Prossima edizione a Segrate il 19 e 20 novembre 2022


Dante: rivive la "Commedia"

A settecento anni di distanza dalla sua morte, l'opera di Dante continua a calamitare un grande interesse in un gran numero di nazioni.


Marcello Veneziani presenta il suo ultimo libro “Dante. Nostro padre”.

Si terrà giovedì 16 dicembre presso la Sala Teatro della Parrocchia di Santa Lucia a Roma, l’incontro per celebrare i settecento anni dalla morte del Divino poeta, partendo e prendendo spunto dal libro di Marcello Veneziani “Dante. Nostro padre”.