Arte e cultura
Maria Pacheco Cibils presenta alla Galleria Biblioteca Angelica la sua mostra personale Luminescenza
Sergio Ferroni

In occasione della quinta edizione di Rome Art Week, mercoledì 20 ottobre 2021 alle ore 18.00 inaugura la mostra Luminescenza di Maria Pacheco Cibils, a cura di Roberta Melasecca, presso le sale della Galleria della Biblioteca Angelica (MiBACT), prestigioso spazio espositivo adibito alle mostre di arte contemporanea.

In mostra diciassette opere appartenenti all’ultima produzione dell’artista e un’installazione video-sonora realizzata in collaborazione con Niccolò Di Ferdinando (ANTIFIGURE) il quale ne ha curato le videoproiezioni, la composizione audio e il montaggio.

“[...] Il percorso di ritrovamento delle lucciole è un viaggio nel vuoto della notte dove loro ancora sopravvivono e si amano, fuggendo i fari abbaglianti “effetto dell’economia”, la liquidità della società attuale dominata dall’apparire come unico valore, dal consumismo sfrenato e dallo sfruttamento e depauperamento delle risorse naturali, e ricercando, per contro, una capacità di sentire se stessi all’interno di un unico sistema di natura, cultura e vita che illumina quell’amore reale radicato nel proprio modo di essere (cit. Pasolini). Così, l’essere umano-lucciola è una entità capace di produrre luce in modo autonomo e, come la bioluminescenza della lucciola, questa è sua caratteristica fisica costitutiva: possiede una luce interiore, brilla di luce propria e non riflessa, testimonianza di un nuovo umanesimo che lo ricentra, in una rinnovata simbiosi in trasformazione, all’interno di una struttura di cui si scopre elemento integrato e integrante.

Maria Pacheco Cibils, con il suo ultimo progetto “Luminescenza”, naturale evoluzione dei precedenti “Fuoco o della Rigenerazione”, “Fuoco Eternità Sapere”, “Dimensioni parallele” e “Il tempo sospeso”, continua la riflessione sugli elementi naturali e sul rapporto uomo-ecosistema, scoprendosi lei stessa donna-lucciola, nella speranza di custodire una luce propria che non sempre vede, così come le lucciole illuminano il retro del proprio passaggio. E lei, donna-lucciola,

si scopre erede ed attrice di una società complessa in contraddizione, tentando un viaggio di conoscenza e scoperta attraverso il pensiero, la parola fatta immagine, un sapere fragile in composizione. Con un sentire istintivo e appassionato sferza concrezioni fluide di terra, acqua, aria e fuoco che si materializzano in opere di grande formato e in una video installazione sonora. 

Le diciassette tele che campeggiano nello spazio univoco della Galleria della Biblioteca Angelica dipanano i temi consequenziali di natura/riflessi/luce/lucciole: l’artista delinea moti verso l’interno, introversi, attraverso la predilezione dei colori e dei toni freddi del verde e dell'azzurro, e moti verso l'esterno, estroversi, utilizzando nelle diverse serie colorazioni e tonalità calde del rosso e dell’arancio. Il fuoco elemento purificatore e vivificatore, l’aria energia vitale, l’acqua fonte di vita, la terra materia primordiale si affrontano e si confrontano in bagliori e lumi per poi congiungersi in una eterea danza amorosa di piccoli fari fissi ed intermittenti. A terra, con un gesto di commozione e compassione, l’artista sparge frammenti di vite e pensieri, immagini di cose andate e perdute, riflessi vaghi ed indefiniti di sopravvivenze, evidenze di morte e vita che si manifestano come desideri indistruttibili. [..]”(dal testo critico di Roberta Melasecca)

Maria Pacheco Cibils è una designer e artista argentino-portoghese. Il suo lavoro spazia tra architettura di interni, ristrutturazioni, ambientazioni, scenografie, realizzazione di abiti, costumi di scena, oggetti d'arte e gioielli, pitture e installazioni. Ha realizzato numerose presentazioni e performance per pittori e fotografi; ha collaborato con prestigiose riviste, giornali e canali televisivi per rappresentazioni teatrali e di danza classica e contemporanea. Creatrice di vari marchi, ha sviluppato prodotti e grafica degli stessi in Argentina, Paraguay e Italia. Attualmente lavora tra Italia e Argentina.

 

News correlate
Dopo due secoli L’Ascensione di Francesco Crivelli torna ad Alessandria

In occasione delle festività natalizie, il Comune di Alessandria organizza, per la prima volta, l’esposizione al pubblico dell’Ascensione di Cristo di Francesco Crivelli.


Divine Bodies di Luna Berlusconi

L’espòosione del corpo femminile senza tabù


La personale di Vincenzo Scolamiero al Palazzo Pubblico - Magazzini del Sale di Siena

Il dialogo tra pittura, musica e poesia vanta una solida tradizione italiana.


Vittorio Sgarbi presenta “L’Ultima libertà” il romanzo di Elio Rogati al Tennis Club Parioli

Il prossimo 3 dicembre al Tennis Club Parioli, verrà presentata da Vittorio Sgarbi l’ultima opera letteraria del Prof. e giornalista Elio Rogati, il romanzo “L’Ultima Libertà”,


Presentazione di “Storie Meridiane” di Lauretta Colonnelli

Studio Arti Floreali, è una realtà attiva da oltre 20 anni nel centro storico di Roma e orientata alla diffusione della cultura del fiore e della natura verde in genere,


Arte e vita quotidiana ai tempi di Dante a cura di Sandro Polo

La Biblioteca Fregene Gino Pallotta concluderà le iniziative dell’anno 2021 offrendo al pubblico due eventi su Dante Alighieri e aprirà la stagione culturale del 2022 con uno dei più conosciuti ed amati artisti internazionali, Gustav Klimt.


La Galleria SpazioMensa di Roma presenta la mostra "PortaPortese" a cura di Gaia Bobò

L’artist-run space SpazioMensa conclude la stagione espositiva 2021 con la mostra collettiva "Porta Portese", a cura di Gaia Bobò.


"Super eroi contaminati"

Marilù S. Manzini espone alla Basilica di S. Celso a Milano con un opening il 23 novembre fino al 28 novembre.


“Couture" è una mostra abbastanza inusuale, aprendo una finestra su di un settore strettamente connesso con l'arte: la moda.

Cinzia Cotellessa nella sua galleria di via Gallese 8 Roma, il 28 Novembre, in una bipersonale con Miriam Brancia diventa protagonista a tutto tondo, esponendo sé stessa ed il suo passato.


Il dramma di Suad arriva in teatro

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne la Compagnia Teatro A propone, nell’ambito della rassegna Project Scuola, la pièce Suad presso il Teatro Cometa Off con musica dal vivo.