Arte e cultura
“Fiori nel deserto”, editore Mannarino, è la pubblicazione di una raccolta di 12 coinvolgenti racconti ambientati in quattro continenti.
Sergio Ferroni

Questo libro, presentato dallo stesso autore  affiancato dai relatori prof. Salvatore Sciandra, dr. Quirino Lorelli,  Prof.ssa  Olinda Suriano e dal presidente del Rotary Club Amantea che ha ospitato l’evento, è  frutto di una  lunghissima   esperienza  nel settore  del disadattamento minorile e  maturata in decenni di viaggi e soggiorni in vari paesi del mondo.

Amicizia, solidarietà, dignità,  rispetto, credo religioso, radici familiari o sociali da ricostruire o a volte da reinventare laddove distrutte, sono alcuni dei sentimenti  passati al setaccio  dall’attenta osservazione dell’autore che fa muovere i suoi personaggi all’interno di  vicende immaginarie ma connotate sempre  da sfide esistenziali  con le quali si confrontano i  suoi piccoli o giovani personaggi. Si perché da  sempre gli   adolescenti e i giovani sono  coloro  che rivestono   maggiormente l’interesse dell’autore nella sua  appassionata e scrupolosa ricerca di realtà esistenziali  ove siano in gioco la   salvaguardia e  l’integrità dei valori fondanti dell’individuo.

La fedele ricostruzione ambientale del contesto in cui si svolgono i fatti  fa avvicinare alla realtà in cui i personaggi interagiscono,  come in un quadro ben delineato, e dove essi si presentano al lettore dando voce ai loro sentimenti, sogni o aspirazioni, diventando così figure prossime alla realtà della nostra vita quotidiana sebbene geograficamente  distanti.

d.  Quale è stata la molla che l’ha spinta a raccontare queste esperienze  acquisite nei diversi contesti nei quali ambienta il suo libro?

r.  Ho inteso principalmente portare a conoscenza dei lettori il disagio nel quale molti minori si trovano coinvolti di fronte ad un mondo soprattutto attratto dal denaro e dalla sopraffazione dei più deboli dove  i minori di cui parlo fatalmente soggiacciono.

Il libro tuttavia risulta fruibile, non pervaso da un pessimismo di fondo ma rischiarato dalla luce della Speranza e della Fede.

d.  Come pensa che il libro possa contribuire a destare la  consapevolezza dell’importanza del  dialogo?

r.  Credo che il libro dovrebbe essere supportato da un’interazione nella lettura con i  genitori o il corpo docente in ambito scolastico, basandosi sulle linee guida già tracciate nel corsivo di fondo di ciascun racconto. Tengo a sottolineare l’attualità delle problematiche esposte nei racconti come la droga, il bullismo, la molestia sessuale, la prevaricazione da parte dei genitori nell’educazione dei figli ed altre dinamiche facilmente rilevabili nella lettura dei racconti. 

d.  Vista la situazione attuale delle migrazioni che sempre più rappresentano una sfida per l’Occidente, come pensa che queste  si possano gestire in modo corretto?

r.  Le dinamiche dell’integrazione sono sempre diverse e dipendono spesso dai soggetti che talvolta, per loro cultura e per la loro religione, la rifiutano forse per mantenere integri i loro costumi e valori.

Non è sufficiente il fatto che si trovino nel nostro territorio per  giustificare una serie di attenzioni nei loro confronti piuttosto occorre evitare il mero assistenzialismo e cercare di orientarli verso una dignitosa attività lavorativa. Certamente tenere conto delle loro matrici culturali non implica una rinuncia alle nostre  tradizioni ed alla nostra identità civile e religiosa.   

Intervista a cura di Manuela Lascaris

 

News correlate
Dopo due secoli L’Ascensione di Francesco Crivelli torna ad Alessandria

In occasione delle festività natalizie, il Comune di Alessandria organizza, per la prima volta, l’esposizione al pubblico dell’Ascensione di Cristo di Francesco Crivelli.


Divine Bodies di Luna Berlusconi

L’espòosione del corpo femminile senza tabù


La personale di Vincenzo Scolamiero al Palazzo Pubblico - Magazzini del Sale di Siena

Il dialogo tra pittura, musica e poesia vanta una solida tradizione italiana.


Vittorio Sgarbi presenta “L’Ultima libertà” il romanzo di Elio Rogati al Tennis Club Parioli

Il prossimo 3 dicembre al Tennis Club Parioli, verrà presentata da Vittorio Sgarbi l’ultima opera letteraria del Prof. e giornalista Elio Rogati, il romanzo “L’Ultima Libertà”,


Presentazione di “Storie Meridiane” di Lauretta Colonnelli

Studio Arti Floreali, è una realtà attiva da oltre 20 anni nel centro storico di Roma e orientata alla diffusione della cultura del fiore e della natura verde in genere,


Arte e vita quotidiana ai tempi di Dante a cura di Sandro Polo

La Biblioteca Fregene Gino Pallotta concluderà le iniziative dell’anno 2021 offrendo al pubblico due eventi su Dante Alighieri e aprirà la stagione culturale del 2022 con uno dei più conosciuti ed amati artisti internazionali, Gustav Klimt.


La Galleria SpazioMensa di Roma presenta la mostra "PortaPortese" a cura di Gaia Bobò

L’artist-run space SpazioMensa conclude la stagione espositiva 2021 con la mostra collettiva "Porta Portese", a cura di Gaia Bobò.


"Super eroi contaminati"

Marilù S. Manzini espone alla Basilica di S. Celso a Milano con un opening il 23 novembre fino al 28 novembre.


“Couture" è una mostra abbastanza inusuale, aprendo una finestra su di un settore strettamente connesso con l'arte: la moda.

Cinzia Cotellessa nella sua galleria di via Gallese 8 Roma, il 28 Novembre, in una bipersonale con Miriam Brancia diventa protagonista a tutto tondo, esponendo sé stessa ed il suo passato.


Il dramma di Suad arriva in teatro

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne la Compagnia Teatro A propone, nell’ambito della rassegna Project Scuola, la pièce Suad presso il Teatro Cometa Off con musica dal vivo.