Territorio
Il lancio in occasione del Pre-Summit Onu nella sede Fao a Roma. 12 video virali per una strategia di valorizzazione delle best practice del settore
Sergio Ferroni

Dodici volti e storie di agricoltori per altrettanti video che raccontano i processi sostenibili nella produzione di frutta e verdura salutare e sicura. Al via oggi, in occasione del Pre-Summit Onu sui sistemi alimentari la campagna di comunicazione Cia-Agricoltori Italiani che celebra sui canali social il 2021 Anno Internazionale della Frutta e Verdura, promosso dallo Fao e sancito da una risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della frutta e della verdura nell'alimentazione quotidiana. Nei video la narrazione diretta dell'imprenditore agricolo, che dall’azienda racconta al consumatore le pratiche virtuose di tanti giovani e donne impegnati nel settore dell’ortofrutta tricolore. Le 12 storie attraversano l’Italia da nord a sud e valorizzano la parità di genere, dando risalto in ogni video a un ortaggio o un frutto, con una programmazione sui social che segue il calendario stagionale della raccolta.

La campagna ha per focus l’innovazione e il miglioramento delle tecnologie fondamentali per aumentare l'efficienza e la produttività del comparto, riducendo perdite e sprechi. Queste best practice giocano un ruolo importante nella promozione della sostenibilità ambientale: dall’adattamento al cambiamento climatico, alla tutela della biodiversità e la corretta gestione delle risorse idriche. I miglioramenti possono variare da semplici tecnologie a livello aziendale a pratiche digitali più sofisticate, con innovazioni che aiutano a garantire la sicurezza e qualità dei prodotti freschi lungo la filiera. Come dichiarato da Fao, l’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura 2021, vuole da un lato stimolare il consumo di frutta e verdura e dall’altro evidenziare come le catene di valore sostenibili e inclusive possono contribuire ad aumentare la produzione, a migliorare la disponibilità, la salubrità, l’accessibilità economica e la parità di accesso alla frutta e alla verdura, al fine di promuovere la sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Cia ricorda come l’ortofrutta italiana sia la vera superstar dell’agricoltura nazionale. Rappresenta il 25,5% della produzione per un valore di 15 miliardi, interessa una superficie di 1,2 milioni di ettari, coinvolge circa 300mila aziende e sta reggendo all’urto della pandemia, nonostante le difficoltà gestionali, con picchi di vendite del +13% registrati durante il lockdown e acquisti stabili lungo tutto il 2020. “Il settore agroalimentare–ha dichiarato il presidente Cia, Dino Scanavino- è chiamato ora a raccogliere le sfide importanti del Green Deal, per permettere quegli interventi necessari a recuperare il gap di competitività con i competitor stranieri. Le opportunità offerte dal Recovery Plan e dalla Pac potranno, infatti, stimolare gli agricoltori a cogliere la crescente domanda di ortofrutta”.  Il Covid ha, infatti, amplificato l’interesse verso una sana alimentazione, con il 57% degli italiani che consuma frutta e verdura perché “fa bene” alla salute e il suo consumo è universalmente riconosciuto come parte essenziale di una dieta equilibrata. Con 25 milioni di persone obese o in sovrappeso nel Paese -di cui il 25% bambini e adolescenti- è sempre più importante inserire frutta e verdura nel carrello della spesa, con un occhio attento alle caratteristiche del processo produttivo per il 55% delle famiglie (origine italiana, tracciabilità, prodotto locale e/o biologico) e alla stagionalità per il 43%.

 

 

News correlate
Macfrut: Cia, finanziare ricerca e investimenti su “difesa attiva” ortofrutta.  Ridurre del 40% effetti calamità

Serve gestione integrata per mettere in sicurezza settore da 15 miliardi. Dalla fiera internazionale di Rimini, la sfida lanciata a università, istituzioni e produttori


Fauna selvatica, Agrinsieme alla Camera: urgente il contenimento

I danni alle attività agricole e all'ambiente hanno raggiunto livelli insostenibili. Soltanto i cinghiali, in Italia, sono passati da 900.000 capi nel 2010 a quasi 2 milioni del 2020 (+111%), con un trend in continuo aumento.


In epoca moderna si chiamano superfood. Ma in Perù sono alimenti salutari dalle origini antichissime

La ricetta ideale per uno stile di vita sano. Ovvero piante e frutti noti sin dall’antichità per le loro proprietà nutritive, ricchi di sostanze benefiche per la salute. Alimenti di una biodiversità molto speciale che si trova solo in Perù.


Incendi: catastrofe in Sardegna. 20mila ettari bruciati, allarme per agricoltura

Perdite ingenti tra coltivazioni e bestiame. Subito risorse straordinarie al territorio e l’anticipazione dei premi Pac per risollevare il settore primario


 Da Montesecco a Montefino. Ricostruita la storia del borgo abruzzese.

Passione e rigore storico in una pregevole pubblicazione che ricostruisce le origini e la storia dell’attuale Montefino.


Montecassino in festa per la "Strada di Pietra"

Inaugurato un nuovo percorso alla scoperta dell'antichità


Ultimi giorni per diventare il campione della sostenibilità! Il 30 giugno chiudono le iscrizioni per #roadtogreen

Idee per un futuro sostenibile, nel contest più verde che c’è, promosso da Road to green 2020 e l’Accademia del Lusso di Roma, rivolta a creativi e innovatori green


Vipere a Roma: basta titoli shock, facciamo informazione

Molinario e Rizzo: “Inutile creare allarmismo. Insegniamo a grandi e bambini come comportarsi per evitare inutili rischi per noi e per gli animali”


Salviamo i nostri mari! Mareamico torna ad Ostia per gli Stati Generali del Mare

Dall’8 all’11 luglio, Ostia Antica sarà protagonista della XXIX Rassegna del Mare. Un appuntamento per fare il punto sulla gestione delle risorse marine nell’era delle emergenze sanitarie e ambientali, con esperti del settore ed esponenti istituzionali.


ROMA, GUIDA INSOLITA: ecco le presentazioni-trekking "on the road" di maggio

Dal saggio di Carlo Coronati (Edizioni il Lupo), fresco di stampa, arriva un calendario di percorsi guidati con l'autore per vagabondare nei parchi, nelle periferie, nella street art, nei borghetti della capitale.