Altro
Creato dal team di giovani ingegneri ambientali, biologi, agronomi e tecnici guidati dall’Ing. Cosimo Masini, RoboNova 2.0 è un laboratorio movibile via terra e via mare ed equipaggiato secondo gli ambiti di applicazione necessari o specifici.
Sergio Ferroni

ROBONOVA 2.0 rappresenta l'evoluzione del progetto messo a punto dalla DND Biotech di Pisa, una PMI innovativa che ha fatto dello studio dei suoli degradati la sua mission, ed è la nuova risposta alle necessità di risanamento ambientale con metodi bio-based coniugato alla necessità di essere presente e operare ovunque, anche in aree critiche e non facilmente raggiungibili.

I progettisti di DND Biotech hanno concepito RoboNova 2.0 con caratteristiche che lo rendono unico: un laboratorio modulare replicabile che combina strumenti di diagnostica e strumenti terapeutici in una unica stazione operativa che, in virtù di questo assetto esclusivo, è  in grado di risolvere contemporaneamente più problemi e rispondere alle molteplici esigenze dei vari Paesi e territori che si stanno misurando con la necessità di risanare intere aree compromesse da agenti inquinanti.

La piattaforma costituita da RoboNova 2.0, versione mobile dell'impianto pilota originario, è dotata di tutti gli apparati utili ad un accurato e preciso lavoro in situ e on site che permettono di identificare e isolare i microrganismi responsabili per la degradazione dei contaminanti, definire la risposta del microbioma ai processi di decontaminazione, ingegnerizzare i processi di risanamento, testare la capacità di detossificazione e, in ultima istanza, restituire terreno pulito e fertile.

Le soluzioni che propone DND Biotech attraverso RoboNova 2.0 sono sito-specifiche e vedono una significativa ottimizzazione dei tempi e dei costi del risanamento ambientale, e il miglioramento della quantità e qualità delle produzioni agricole con un considerevole aumento della biodiversità e miglioramento delle colture.

La piattaforma tecnologica soil-omic RoboNova 2.0 nasce per garantire un biorisanamento sostenibile e la sua versatilità permette di intervenire nei contesti più disparati e di ottimizzare la qualità e la velocità dei progetti di bonifica o recupero di aree degradate.

Secondo il rapporto State of Finance for Nature pubblicato il 27 maggio 2021, il mondo ha bisogno di 8,1 trilioni di dollari di investimenti in natura entro il 2050 per affrontare la triplice crisi planetaria. Si tratta di un budget enorme, necessario per affrontare con successo le crisi interconnesse di clima, biodiversità e degrado del suolo.

Gli autori del rapporto – prodotto dal Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP), dal World Economic Forum (WEF) e dall'iniziativa Economics of Land Degradation (ELD) ospitata dalla Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ) in collaborazione con Vivid Economics – esortano i governi, le istituzioni finanziarie e le imprese a superare questo divario di investimenti ponendo la natura al centro delle future decisioni economiche. Sottolineano la necessità di accelerare rapidamente i flussi di capitale verso soluzioni basate sulla natura, ponendo la natura al centro del processo decisionale del settore pubblico e privato relativo alle sfide sociali, compresa la lotta alle crisi climatiche ed il recupero della biodiversità.

Molti e drammatici sono i dati che riguardano la perdita di biodiversità e le insufficienti soluzioni basate sulla natura, senza le quali non si potrà mai raggiungere uno sviluppo sostenibile.  DND Biotech con lo sviluppo di RoboNova 2.0 è in linea con le indicazioni dell’UNEP e con alcuni dei Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite e rappresenta una risposta tangibile e biotecnologica alla impellente necessità di salvaguardia del pianeta.

News correlate
Rientro dalle vacanze: settembre è il momento ideale per prendere con sé un amico a 4 zampe

Boom di “adozioni pelose”, ben 7.8 milioni dallo scoppio della pandemia. Christian Costamagna (Empathydog) svela gli step fondamentali per assicurarsi una convivenza perfetta


Uno spaccato di Genova medioevale riemerge nel cantiere del Museo della Città

I lavori per la realizzazione del Museo della Città, stanno portando alla luce una porzione significativa del tessuto urbano della Genova tardo medioevale che, dalla fine del Cinquecento, giacevano nascosti sotto la pavimentazione della Loggia di Banchi.


Week end di Ferragosto al Baubeach®

Come ogni anno la “spiaggia per cani liberi e felici” di Maccarese, dal nome che è divenuto un sinonimo di libertà e benessere, festeggia l’estate con diversi momenti di gioco e occasioni di approfondimento della conoscenza degli ospiti a quattro zampe.


L’italiana Benedetta Paravia per la seconda volta sui voli di bandiera emiratense con la serie “Hi Emirates”

La seconda serie del suo fortunato programma tv dedicato alle donne è nuovamente su tutti i voli di Emirates Airlines a partire da Agosto 2021.


Ortofrutta: attivare risorse aggiuntive straordinarie. Pesano i danni delle gelate

Al Tavolo nazionale di settore sollecitati indennizzi e fondi, utili a cogliere opportunità PNRR


Sposare un sogno: la storia di Alessandro e Federica e la rinascita di un amore

Grazie all’aiuto del Salvamamme la coppia romana si è ritrovata e ha celebrato le nozze a Caracalla Colonna sonora della cerimonia The best off Ennio Morricone by Jacopo Mastrangelo


Francesca Leggieri, anima del Ristorante Parioli a Milano

Il rinomato locale meneghino


SportMemory a Storytelling Media

L' appello di SportMemory alle istituzioni e al movimento sportivo italiano affinchè Carlo Airoldi sia riconosciuto olimpionico ad honorem


RIAPRONO I PARCHI DIVERTIMENTO.

UNA GIORNATA SPENSIERATA A CINECITTA’ WORLD E ROMA WORLD


Le api prendono casa a Palazzo Barberini, grazie al progetto Regina Apium

Da giovedì 3 giugno 2021, le api prendono casa a Palazzo Barberini, grazie al progetto Regina Apium, nato da un’idea della Delegazione del FAI di Roma che ha visto il sostegno del I Municipio di Roma Capitale.