Cinema e teatro
Un pubblico fedelissimo e sempre più ampio in TV, milioni di visualizzazioni, condivisioni e commenti entusiasmanti sul web, hanno decretato il successo oltre ogni aspettativa degli uomini di Henraux.
Sergio Ferroni

Il pubblico italiano si è proprio appassionato al lavoro nelle cave, all’arte dell'estrazione ed escavazione del marmo e al fare quotidiano dei cavatori che combattono incrollabili una battaglia difficile e una sfida che nel mondo ha pochi altri esempi.

Panorami mozzafiato, immagini spettacolari, uomini e macchine oltre ogni limite, sono stati grandi protagonisti in TV grazie a Henraux che per la prima volta nella storia dell’industria del marmo ha aperto le sue porte al racconto della filiera del marmo. Paolo, Jacopo, Filippo, Mario, Michele, Luca hanno rivelato come nascono quei progetti internazionali che vedono il marmo Bianco dell'Altissimo e le sue lavorazioni fra i materiali più ambiti e prestigiosi al mondo.

Le fatiche dei nostri uomini si sono concentrate, nel corso delle sei puntate, in particolare su tre progetti: il “Progetto Versilys” che vede la produzione di c.ca 8.000 mq di marmo Versilys della cava Catino che servirà a rivestire la lobby interna di un prestigioso edificio commerciale a Hong Kong il cui completamento è previsto nel 2021; Il “Progetto Broadway” a Londra, un elegante complesso residenziale per il quale si lavora alla produzione di c.ca 10.000 mq di marmo Piastrone e Grey Tundra per rivestimenti e pavimenti; Il “Progetto Qatar” vede l'utilizzo di c.ca. 15.000 mq di Bianco Altissimo proveniente dalla Cava Russia, unitamente a marmi policromi e riguarda la realizzazione di un edificio governativo a Doha che si completerà nel 2020. L’appassionante racconto si concretizza dunque nel lavoro vero degli uomini.

“Siamo molto soddisfatti per il successo in crescendo della serie TV. In particolare lo siamo per aver reso omaggio al lavoro di questi uomini che sono del tutto fieri di ciò che fanno e ai quali va dato il merito di mantenere vive tradizioni e comunità montane altrimenti destinate a morire. Nelle settimane trascorse insieme agli uomini delle Apuane abbiamo imparato come la grande tradizione del marmo italiano debba essere intesa come una ricchezza da salvaguardare e promuovere. Ringraziamo Paolo Carli per aver saputo cogliere una sfida come questa serie televisiva, mettendo se stesso, i suoi uomini e l'intera attività aziendale sotto una lente di ingrandimento che non tutti avrebbero accettato”. Ha dichiarato Ugo Pozzi di GiUMa Produzioni.

Il Presidente Paolo Carli ringrazia tutte le donne e gli uomini di Henraux che si sono prestati a supporto della produzione televisiva, in particolare tutti i protagonisti della serie televisiva, Filippo, Jacopo, Luca, Mario, Michele. “Fin dal primo momento, l’intento è stato quello di omaggiare il nostro territorio e gli uomini che tutti i giorni sfidano la montagna. Come imprenditore ho l'onere di promuovere l'eccellenza e l'unicità dell'azienda, di garantire il lavoro alla comunità, ma anche di mostrare con fierezza la nostra grande squadra. Questa volta è accaduto in un formato che non avremmo mai immaginato. Per questo ringrazio Ugo Pozzi e GiUMa Produzioni, Discovery Italia e Trentino Film Commission che con il proprio contributo ha supportato la realizzazione di Uomini di Pietra”.

“UOMINI DI PIETRA” (6x60’), una produzione originale GiUMa Produzioni per Discovery Italia con il sostegno di Trentino Film Commission, diretto da Mario Barberi, scritto da Andrea Rizzoli e realizzato in stretta collaborazione con Paolo Carli, Presidente di Henraux, regala ai telespettatori italiani uno spettacolo tanto straordinario quanto sorprendente: dai panorami mozzafiato del Monte Altissimo (mt. 1.200) si apre la scena sulla storia e sulla filiera del marmo raccontata in prima persona dagli uomini protagonisti nella vita e attori solo per questa eccezionale produzione TV.

DMAX è visibile al Canale 52 del Digitale Terrestre, Sky Canale 170, Tivùsat Canale 28.

News correlate
PERFORMING ITALY: 7 artisti dal background migratorio nel teatro contemporaneo italiano.

Sette video-ritratti commissionati dall’Istituto Italiano di Cultura di Londra e prodotti da Suq Festival e Teatro. Ne sono protagonisti: Shi Yang Shi, Bintou Ouattara, Marcela Serli, Alberto Lasso, Miriam Selima Fieno, Abdoulaye Ba, Thaiz Bozano.


La regina delle nevi in diretta streaming.

Dal 16 gennaio ha avvio il nuovo progetto curato da Valeria Freiberg: "Le Fiabe della nostra infanzia". In programma due appuntamenti mensili fra teatro, letteratura, musica e gioco.


IL CINEMA GIAPPONESE: AUTONOMO, ORIGINALE, UNICO.

Un viaggio in Giappone nei luoghi rappresentativi di una produzione cinematografica tanto varia quanto lontana da qualsiasi codice occidentale, tesa tra tradizione e modernità.


La goccia maledetta (The cursed drop) di Emanuele Pecoraro conquista Los Angeles

Il corto, che si avvale delle musiche di Paolo Reale, vince all’importante manifestazione americana “Hollywood Blood Horror Festival” nella sezione thriller.


Quinta edizione del Cubo Cine Award dal 27 al 30 dicembre

Pupi e Antonio Avati, Giampaolo Morelli e diversi altri, tutti i vincitori del Cubo Cine Award 2020


La Piccola Bottega Degli Orrori: “Last Christmas”

#NONOSTANTETUTTOBUONEFESTE Con questo hashtag la Compagnia de “La Piccola Bottega Degli Orrori” vuole inviare, nel modo che conosce meglio, un augurio per queste feste un po’… particolari.


Finale Ligure: il Teatro delle Udienze alza il sipario. Ma online.

La nuova stagione teatrale 2020/2021 del piccolo teatro di Finalborgo, dedicata al tema dell’eroe, arriva nelle case di tutti attraverso il canale web del Palazzo del Tribunale.


Il cinecomic "Alone" in prima visione esclusiva su Amazon Prime Video

"Alone" di David Moreau, proposto da Draka Distribution


Kids in love

In prima visione esclusiva su Amazon Prime Video, un “film di ragazzi per ragazzi” diretto da Chris Foggin


Italian Horror Fest

Un’edizione avviata online nel Giugno 2020 e destinata a concludersi il prossimo Dicembre