Musica
Conosciamo il tenore Enea Scala
Nicoletta Gandolfi

Come inizia la sua passioneper il canto?

Ho iniziato ad appassionarmi di canto durante l'adolescenza.

Intorno ai 16 anni feci parte di un coro polifonicoamatoriale, e non ero affatto dotato di un talento visibile. Negli annidell'università a Forli cominciai a prendere lezioni private; da qui il passoin conservatorio a Bologna.

Il suo debutto?

Nel 2006 debutto al teatro comunale con l'opera Paolo e Francesca di Mancinellinel ruolo del matto , e dal 2007 comincio la mia vera gavetta sostenendoconcorsi e audizioni. Inizio così a farmi strada dapprima nei piccoli ruoli,successivamente sempre più importanti .

L'accademia Rossiniana di Pesaro mi lancia come cantantespecialista Rossiniano , e al Rof faccio i miei primi exploit grazie al maestroAlberto Zedda nel "Viaggio a Reims" di Rossini .

Successivamente il mio debutto de "La Sonnambula"di Bellini nel 2010 a Como segna il percorso da belcantista che mi porta acantare Bellini tra cui" I Puritani "a Torino e Zaira festival Valled'itria

A seguire?

 Incido  cd perOpera rara e spesso anche Donizetti, tra le cui opere "Lucia dilammermor" , "Maria Stuarda ", "Le duc dAlbe","Elisir d'amore".

Sono stato  cantantespesso in Italia e all'estero nei i teatri di Berlino Deutch Opera, Opera Royaldi Muscat in Oman,Marsiglia ,Genova , Como , Brescia .

Il Rossini serio è unmio territorio d'elezione.

Ho anche cantato con il maestro Zedda a Mosca e poi a Parigial teatro Des Champs Elisees,  Arnold nel"Guillaume Tell"

Prossimi appuntamenti?

Nel 2018 e 2019 vedranno il consolidarsi di titoli verdiani , Alfredo ne laTraviata già debuttato in Nuova  Zelanda nel 2016 e il Duca di Mantova nelRigoletto .

Entrambi i titoli saranno a Marsiglia nei prossimi due anni.

Veniamo al concerto di stasera alla sala Mozart aBologna, organizzato dall'Associazione Conoscere la Musica

La scelta del concerto è virata su brani che fanno parte delmio bagaglio di esperienza, che spazia entro vari autori , tra cui Bellini,Donizetti ,Verdi per le arie d'opera principali. Tosti , Leoncavallo , e Verdiper il repertorio di arie camera più qualche brano tratto dal repertoriopopolare siciliano, mia terra d'origine.

Dentroal concerto ci sarà la partecipazione femminile di una collega da
me invitata che si presterà per qualche duetto d'operetta e qualche brano d'opera sopranile di Puccini.. ma ripeto sarà una sorpresa.
 

Nicoletta Gandolfi

Architetto e Giornalista. Ordine degli Architetti n. 2610 - Ordine dei Giornalisti n.156485 L’ Arch. Nicoletta Gandolfi si è laureata in corso in Architettura presso l’Università di Firenze nel '94 con votazione 100/100, in indirizzo storia e restauro. Successivamente ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della libera professione presso l’Università degli studi di Firenze e da allora svolge la libera professione. E' iscritta all'Ordine degli Architetti, pianificatori e paesaggisti di Bologna dal 1995. www.nicolettagandolfi.com

News correlate
Musica raffinata e testi ispirati. Esce l'ultimo disco di LEDA

"Le pagine dei ricordi" il nuovo disco di inediti di LEDA è ora disponibile su tutte le piattaforme digitali. Per volere della cantautrice i proventi andranno totalmente in beneficenza.


A TIVOLI “ROCCAFEST” Rassegna multidisciplinare per i giovani

All’Anfiteatro romano del Castello di Rocca Pia teatro, letteratura e musica


Spoleto Jazz Season 2021

Seconda edizione per Spoleto Jazz Season che, dopo un anno di interruzioni dovute all'emergenza Covid, riprende il suo calendario con tre appuntamenti di grande respiro internazionale.


Fiumicino Jazz Festival: birrificio agricolo Podere 676, Michael Rosen Harmonic Quartet, Attilio Berni Sax&Sex

Secondo long week-end di jazz, natura e degustazioni per il Fiumicino Jazz Festival, la manifestazione ideata e promossa dal Museo del Saxofono in collaborazione con la Pro Loco di Fiumicino e il birrificio agricolo Podere 676.


Ma che ne sai se non hai fatto il pianobar

Sotto i tavoli ci ho visto far l’amore al pianobar di Susy.


Grande successo per il concerto di LEDA ad Ovindoli (AQ)

Finalmente il ritorno su un palco con il suo nuovo concerto. LEDA si esibisce in concerti di beneficenza devolvendo tutto il ricavato. In questo caso a favore della Croce Rossa di Ovindoli.


Dentro il bosco del WOOD il nuovo concerto del progetto VIVALDI DIRIGE VIVALDI

Lo spazio green da cui ripartire Cocktail, food e musica eco-sostenibili in armonia e all’insegna dello spirito sereno e positivo


Fiumicino Jazz Festival: concerti, gite musicali sul battello, eventi sax&beer

Il jazz ha fatto grandi passi durante il suo cammino evolutivo: dalle strade di New Orleans alla ventosa Chicago, dalla calda Los Angeles fino alla frenetica e cosmopolita New York. Poi ha attraversato gli oceani e ha invaso il mondo.


Omaggio in jazz alla storia del cinema italiano anni 50, 60, 70 e 80

Un’epoca memorabile della colonna sonora del cinema italiano rivive ora in Cinecittà


Wood Natural Bar - Stefania Tallini & Franco Piana

Un incontro che unisce due forti e diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove da brani originali a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.