Enogastronomia
La musica cosiddetta leggera ha avuto e ha un ruolo importante nel panorama gastronomico italiano e mondiale.
Luciano Scarano

Il cibo e la musica leggera

Riallacciandomi all'articolo Musica e Cibo, di Sergio Panajia, voglio aggiungere che anche la musica cosiddetta leggera ha avuto e ha un ruolo importante nel panorama gastronomico italiano e mondiale.
Numerosi sono i locali a tema geografico e/o culturale che propongono menu da gustare ascoltando musica.
Si va dai locali messicani, brasiliani e orientali in genere dove si mangia al suono di canzoni di quei paesi, fino ad arrivare alle sagre paesane nostrane dove è usuale assistere a spettacoli folkloristici degustando prodotti locali magari acquistati in una bancarella.
Naturalmente la colonna sonora non modifica il sapore di cibi e bevande, ma contribuendo a rafforzare il contesto in cui ci si trova, se non addirittura creandolo, ci fa sentire in armonia - termine dal doppio sinificato preso in prestito dal mondo delle sette note - con i sapori.
Ricordo che negli anni settanta, quando ancora frequentavo il liceo, per un paio d'anni ho fatto parte di un gruppo musicale che suonava, a Roma, in un grande ristorante per turisti. Venivano serviti piatti tipici italiani, dalla pastasciutta al tiramisù, accompagnati dal vino dei castelli, caffè e limoncello. Il nostro repertotio internazionale era apprezzato, ma quando al momento giusto della serata iniziavamo a suonare una lunga tarantella vedevo, come per magia, che tutto prendeva forma in un quadretto felliniano dal sapore - stavolta il vocabolo deriva dal mondo enogastronomico - semplice e genuino, come se le pietanze e gli stessi commensali potessero ricevere una nuova energia dalla voce del nostro tenore leggero che cantava in dialetto partenopeo.
Nei decenni successivi ho avuto nuove esperienze, dagli aperitivi in terrazza accompagnati al pianoforte alle serate new age all'insegna di una cucina naturale che vuole farci riscoprire le nostre origini.
Concludo esprimendo la mia avversione per tutti coloro che, in viaggio all'estero, si intestardiscono a cercare ristoranti italiani per poi criticarne l'operato. Ho conosciuto persone che hanno ordinato lasagne a Cancun in preda a nostalgie culinarie dopo solo tre giorni che avevano lasciato l'Italia. Qualcuno ricorderà le note di un successo del passato, quando Fred Bongusto cantava Spaghetti, pollo, insalatina e una tazzina di caffè, ma ascoltando bene le parole del brano si scopre che il protagonista era probabilmente tornato in Italia e si consolava al ricordo di altri appetiti a Detroit, dove con la sua Lola avrà mangiato hamburger e patatine o fish and chips al suono di musica country. Almeno lo spero.
Luciano Scarano

Musicista cantante professionista negli anni '80 e '90, si occupa da tempo di software e web marketing, collaborando con importanti aziende nella progettazione e realizzazione di programmi, portali e siti web. Anche se l'impegno di questi ultimi anni non lascia molto tempo libero, coltiva ancora la sua passione per la musica, in particolare per quella italiana dagli anni '40 agli anni '60, suonando il pianoforte e scrivendo articoli sul nostro magazine. Dobbiamo a lui la progettazione e la realizzazione del nostro portale LN-International.

News correlate
Forte dei Marmi : Ristorante “Catch Claw’s”  il suo primo fornitore è il mare

Tra i segreti del successo la cura del dettaglio e la scelta di ottime materie prime


ENOTECA E RISTORANTE LÖWENGRUBE: DALLE STELLE ENOLOGICHE ALLA GENUINITÀ CONTADINA!

La stube più antica di Bolzano, osteria dal 1543, una cantina costruita nel 1280 e più di 1000 etichette da tutto il mondo con particolare attenzione ai vini altoatesini e italiani.


L'Elizabeth Unique Hotel di Roma: Dove l'arte fa rima con la raffinatezza

Le tradizioni culinarie lucane e non solo dello chef Riccardo Pepe arricchiscono e impreziosiscono la struttura ricettiva situata al centro di Roma.


“TECH & STARTUP. FOOD, WINE E HOSPITALITY” I Produttori delle eccellenze a confronto

Presentata in questa occasione anche la guida 2023 di "Lombardia e il meglio di Milano" del Gambero Rosso


Friggitrici ad aria: cucinare in modo salutare e green, senza surriscaldare la stanza

Riducendo al minimo l’uso degli olii in cottura, si risolve il problema del loro smaltimento. Proscenic, azienda high tech, presenta l’innovativa T22 Air Fryer, che taglia i grassi del 90%


Da  Fico non solo il bar ma anche il ristorante guidato dallo Chef Massimo Baroni!

In Via della Pace, a due passi da Piazza Navona, il ristorante dello storico Bar del Fico conquista con una cucina concreta e moderna in un’accogliente serra retrò.


TORNA IL BUCO – RISTORANTE TOSCANO DAL 1901

Un angolo di Toscana nel cuore della capitale da 121 anni


Grande successo a Roma per il progetto “Le Radici del Gusto”

Roma, Food: presentato il progetto "Le Radici del Gusto", arte ed enogastronomia del Lazio. Madrina della serata Denny Mendez


The Wine District – Molto più di un sorso di vino

Al via presso Micro Arti Visive di Roma, la prima edizione di The Wine District, evento che celebra il vino e la sua forte connessione con le arti.


Cipolla Bianca di Margherita Igp e Pecorino Romano Dop s’incontrano a Roma

Ad accogliere i due Consorzi di tutela è stato l’attore Lino Banfi