Eventi
Ecco i 6 finalisti di Make to Care
Sergio Ferroni

L’ Open Innovation che sfida la disabilità

Sono stati selezionati i sei progetti finalisti della settima edizione di Make To Care,l’iniziativa di Sanofi nata per promuovere e valorizzare forme di innovazione in grado di rispondere alle esigenze quotidiane di chi vive con una disabilità, dei loro familiari e dei loro caregiver.  Si tratta di idee uniche e non convenzionali che favoriscono una migliore qualità di vita o una maggiore inclusione. Idee frutto di contesti di Open innovation e che spesso provengono proprio da Pazienti-innovatori capaci di guidare la ricerca di soluzioni dirompenti e concretegrazie alla propria esperienza con la disabilità.  La short list di progetti verrà valutata dalla Giuria indipendente del Contest nel corso della serata di Premiazione che si terrà mercoledì 30 novembre presso il Palazzo delle Esposizioni a Roma, durante la quale saranno designati i due vincitori dell’edizione 2022 del Contest.

Ecco i sei progetti finalisti:

ARGO

Il progetto open source pensato per aumentare l'autonomia dei nuotatori con disabilità visiva, al fine di segnalare la virata e l'orientamento in vasca tramite vibrazioni differenti.

DIGICOG-MS

App di autovalutazione e monitoraggio delle funzioni cognitive per le persone con Sclerosi Multipla (PcSM)

INCLUD

Piattaforma digitale per la valutazione prestazionale e la progettazione di ambienti inclusivi.

ROBOT VALLEY

Rete di scuole della Città Metropolitana di Bologna che propone best practices in cui robot sociali favoriscono l'inclusione di studenti con bisogni educativi speciali (BES).

TELMI

Un sistema che integra una bilancia parlante e un Barcode reader per facilitare gli utenti affetti da cecità.

WEGLAD

L’App che abilita la mobilità di persone con difficoltà motorie fornendo tutte le Informazioni sull’accessibilità di strade e locali e mettendo in contatto una community di persone con disabilità e volontari digitali.

Make to Care

Nato nel 2016 dalla stretta collaborazione con Maker Faire Rome – The European Edition Make to Care porta avanti da anni un progetto di ricerca sull’open-innovation e sulla manifattura digitale in ambito healthcare che nasce e si sviluppa anche fuori da ospedali, centri di ricerca, università ed è guidata da nuovi soggetti: start-up ma anche Pazienti-innovatori che spesso collaborano con maker e fablab. Make to Care ha dato inizio, per prima in Italia, ad una riflessione strutturata sulla Patient-driven-Innovation al fine di incentivarne la pratica e la diffusione, oltre che di stimolare un dibattito costruttivo in termini di nuove politiche sanitarie.

La Giuria indipendente che valuterà i progetti

La Giuria indipendente del Contest di questa edizione è presieduta da Gian Paolo Montali (Direttore Generale Ryder Cup Golf 2022 e del comitato organizzatore dell' Opend'Italia di Golf Disabili Open sin dalla sua prima edizione). Prendono parte alla valutazione dei progetti in qualità di giurati: Maria Domenica Castellone* (Senatrice della Repubblica), Bruno Dalla Piccola, (Direttore Scientifico Ospedale Pediatrico Bambino Gesù), Margherita Lopes (Giornalista e divulgatrice), Beatrice Lorenzin (Senatrice della Repubblica), Ylenja Lucaselli (Deputata alla Camera), Francesco Saverio Mennini (Presidente SIHTA), Tiziana Nicoletti (Responsabile Coordinamento Associazioni Malati Cronici e Rari, Cittadinanza Attiva), Roberto Pella* (Deputato alla Camera), Andrea Pession (Presidente SIMMESN), Annalisa Scopinaro (Presidentessa Uniamo).
* Invitato, in attesa di conferma.

I partner di Sanofi nel progetto

L’attività di ricerca e mappatura dell’ecosistema Make to Care (designhealthcareinnovation.it) conta sulla collaborazione di Polifactory, il maker-space del Politecnico di Milano e sul supporto di Fondazione Politecnico di Milano e di ART-ER, Attrattività Ricerca e Territorio, la Società Consortile dell’Emilia-Romagna per l’innovazione, l’attrattività e l’internazionalizzazione della Regione.Venture Factory e Arrow Electronics Italia sono rispettivamente Investing Partner e Technology Platform Partner che danno supporto e consulenza ai progetti in concorso, valutandone anche la scalabilità; Bugnion S.p.A. e l’ Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa mettono a disposizione le proprie competenze a beneficio di vincitori e finalisti. Il Premio Nazionale Innovazione (PNI) ha promosso l’iniziativa 2023 all’interno del proprio network mentre la Ambasciata di Israele a Roma offre le proprie compentenze nella costruzione dell’esperienza formativa in Israele “Start up Nation” per i 2 progetti vincitori.

Tutte le informazioni e il regolamento sono disponibili su maketocare.it. È possibile seguire  #MaketoCare anche sulla pagina Facebook dedicata facebook.com/MaketoCare

News correlate
“MALO” celebra i cinquant’anni dalla sua nascita a Roma

Brindisi di auguri e musica per gli amanti del cashmere.


Un doveroso ricordo di Ivan Rossi

Molti sicuramente lo ricorderanno perché il suo gesto riempì le pagine dei giornali e i titoli dei telegiornali.


“La Dante al Caffè Greco” – sedi e opere

Palazzo Firenze - Edificio storico sito nel quartiere romano di Campo Marzio, dal 1926 è sede della Società Dante Alighieri.


Genova, per la prima volta in Italia "The Ocean Race".  Al via il Pavilion promozionale

Salpa The Ocean Race, la più grande regata intorno al mondo, e per la prima volta arriverà in Italia.


Natale in Piazza: La Bottega delle Maschere sforna una commedia dell'arte da Ghéon e Pirandello

Natale in piazza è una programmazione unitaria per i suoi contenuti, per le tante linee trasversali che uniscono gli stessi concetti. È un progetto che dà un significativo apporto allo sviluppo culturale e alla promozione turistica della nostra Città.


E’ arrivata la Befana dell'Associazione Oilfa: dolci e giochi per i bambini ricoverati al reparto Oncologico del Policlinico Umberto I di Roma.

Anche quest'anno la befana di Oilfa diretta dal dott. Mauro Megaro ha portato una ventata di allegria, consegnando ai piccoli degenti del reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma doni e dolciumi.


Cavalieri del lavoro: le storie delle famiglie del made in Italy

Maurizio Sella (Presidente Federazione): "Le storie protagoniste del volume rappresentano il cuore del madeinItaly: valori condivisi, intraprendenza, visione e tensione innovatrice


Cia riceve il ministro Lollobrigida: fare squadra per agricoltura più forte

L’incontro in sede per il Consiglio Direttivo. Il presidente Fini illustra problemi e proposte e chiede un piano strategico di settore


E’ Natale, e per i bambini del Reparto Oncologico Pediatrico del Policlinico Umberto I di Roma c’è sempre una sorpresa

L'Associazione Oilfa guidata dal suo presidente dott. Mauro Megaro in prima linea per regalare un sorriso e un sostegno ai piccoli degenti.


La Regione Lazio e SportMemory presentano il Docu-Reportage “Roma Sport Sociale”

Montagnola, Corviale, Montespaccato, Tuscolano e Celio, luoghi di forte identità sociale e culturale, più la disabilità visiva che non è un luogo, ma è come se fosse un mare dove l’approdo sicuro è garantito dall’ASP S.Alessio MdS.