Arte e cultura
Riflessi di un mito nella letteratura contemporanea: il romanzo “Somnium.Urla dall'Universo” di Bruno Scapini
Sergio Ferroni

La notte di San Lorenzo.

10 agosto. E' questa la notte di San Lorenzo, la notte dei sogni al di là del nostro Pianeta. Chi non ha mai provato in questa notte, magari accovacciandosi dietro un cespuglio o una roccia in montagna, o più semplicemente sdraiandosi sulla sabbia al mare, a cercare con gli occhi, nell'oscurità del cielo, le stelle cadenti? Nessuno. Nessuno, crediamo, è riuscito a sfuggire alla seducente tentazione di cogliere quelle rapide e momentanee strisce di fuoco che, attraversando velocemente l'atmosfera, portano con sé la speranza di realizzare un desiderio.
    E così, neanche Timothy Sanders, l'eroe protagonista del romanzo “Somnium.Urla dall'Universo” di Bruno Scapini (Prospero Editore) riesce a sottrarsi alle lusinghe di un cielo stellato. E proprio la notte di San Lorenzo, mentre riempe con lo sguardo la vastità del cosmo che lo sovrasta, Sanders scorge improvvisamente in un'area interplanetaria del nostro sistema solare un corpo non identificato. Una scoperta da brivido per lui, che segna per il giovane astrofisico, per sua fortuna e sfortuna al contempo, l'abbrivio di una vicenda che, tra avventure rocambolesche e azioni di spionaggio, presto lo porterà proprio tra quelle stelle tanto sognate fin da bambino.  
    Ma “Somnium” non è soltanto fantasia che l'Autore intende proporre sotto le forme di un romanzo o di ipotesi irreale, ma cela dietro la narrativa qualcosa che il lettore potrà percepire come reale e concreto. E' l'intento dello scrittore di denunciare, attraverso la plausibile finzione, il grave rischio che l'Umanità tutta si troverà ad affrontare se mai lo Spazio cosmico dovesse essere oggetto di militarizzazione. Uno sviluppo di certo temuto, ma  non  lontano dalla realtà geopolitica che stiamo vivendo, ovvero, un contesto in cui le superpotenze si troveranno presto a confrontarsi con l'intento di conseguire il dominio sul mondo.
Del resto molti sono i segni prodromici di una tale svolta epocale, e fra tutti alcuni appaiono più particolarmente inquietanti, come l'attenzione riservata dai Paesi più avanzati alla prossima fase di conquista del cosmo, l'interesse allo sfruttamento economico dei corpi celesti e un paventato esaurimento delle risorse del nostro Pianeta a fronte di un incontrollato incremento demografico. Peraltro, è da dire che l'invio nello Spazio di astronauti non è più oggi prerogativa esclusiva degli Stati Uniti e della Russia. Altri Paesi emergono con un'economia crescente e con un inaspettato sviluppo tecnologico che li induce a cimentarsi nella gara. Oltre alla Cina, che vanta già valide esperienze a livello di tecnologie spaziali, Turchia, Iran e Arabia Saudita potrebbero  essere ormai i prossimi concorrenti. E in un contesto multipolare, in cui le dinamiche geopolitiche saranno inevitabilmente sempre più interconnesse e interdipendenti, sarà impossibile sfuggire alla tentazione di controllare lo Spazio anche per finalità  di strategia militare. E questo è l'aspetto sotteso dalla narrazione di Somnium. Un quadro preconizzato dall'Autore con estremo senso realistico, pur poggiando su una trama di invenzione che nei fatti si rivela alla fine un ingegnoso pretesto per dare contenuto e credibilità ad una previsione di cui tutti dovremmo oggi preoccuparci.
    Insomma, una bella e avvincente storia quella di Somnium in cui ritroviamo ben intrecciati con sottile coerenza e dovizia di riferimenti politici veri e reali, tutti i sentimenti che animano l'Uomo nella sua esistenza: dalle ambizioni di potere al senso etico della vita, dalla violenza di uno spionaggio spregiudicato e crudele all'amore e al suo potere trasfigurante. Un romanzo completo potremmo definire quest'opera, dalla quale c'è molto da apprendere ma che  ci offre anche potenti spunti di riflessione. Un aspetto, quest'ultimo, certo non trascurabile per riempire il tempo in vacanza con una allettante e imperdibile lettura.

 

News correlate
Grande successo di pubblico e critica per l'inaugurazione della mostra "Metamorfosi"

La mostra "Metamorfosi" è il secondo appuntamento all’interno dello spazio itinerante Zweigstelle Capitain nello storico quartiere di San Lorenzo a Roma, curato dalla Galerie Gisela Capitain di Colonia.


L’opera “La luce della Vita” dell’artista romana Paola Salomè al Padiglione Nazionale Grenada alla Biennale di Venezia

Numerose sono negli anni le pubblicazioni che recensiscono la produzione dell’artista Paola Salomè e i riconoscimenti conseguiti.


A Tivoli “Roccafest”

Giornata multidisciplinare per i giovani - Maratona letteraria, laboratori, spettacoli


Una finestra sull’arte: La Pop Art di Massimo Paravani.

La Pop Art è una delle correnti artistiche che hanno rivoluzionato il mondo dell'Arte, appare in Gran Bretagna negli anni 50/60, ma attecchisce e si sviluppa prima negli USA rimbalzando poi con la sua influenza in Europa.


 “Protagonisti del tempo d’Arte”  il progetto artistico di Angiolina Marchese e l’esposizione alla Galleria  della Biblioteca Angelica

Non un semplice catalogo d’arte, ma un progetto coraggioso culturale- artistico curato da Angiolina Marchese il volume “Protagonisti del tempo d’Arte”, edito da Infuga Edizioni.


Open Project svela il concept “Respiro”, il nuovo centro green di San Lazzaro di Savena

L’ultimo concept di Open Project è la rigenerazione degli spazi pubblici del centro del comune di San Lazzaro di Savena, cittadina alle porte di Bologna.


SENSO - Installazione di Monica Pennazzi con Ivan Macera - A cura di Roberta Melasecca

Terra-Arte presenta, nella grotta dei Giardini di Jos, l’installazione Senso di Monica Pennazzi in collaborazione con Ivan Macera, a cura e con un testo di Roberta Melasecca, con il supporto di blowart e Interno 14 next.


Achille Perilli  presenta lo “Lo spazio immaginario”

Appuntamenti da non perdere, di questi giorni di fine estate nella cornice autunnale di Roma capitolina. A raccontarlo il critico d’arte Francesco Gallo Mazzeo.


Presentato a Teramo “eXtramuros”, promosso dall’Associazione blowart, da un’idea di Luca Pilotti, curato da Roberta Melasecca

eXtramuros, è un progetto che nasce per “aprire” metaforicamente le porte della città di Teramo a chi vi ha vissuto e sta facendo esperienze importanti altrove e a chi vuole “uscire” e cerca un’ispirazione


Silvio Raffo presenta a Roma la traduzione delle poesie di Dorothy Parker “Veleni e Champagne”

Silvio Raffo poeta narratore e traduttore presenta la sua traduzione delle poesie dell’americana Dorothy Parker reginetta dell’età del jazz: “Veleni e Champagne” (Edizioni De Piante)