Cinema e teatro
Al Teatro de La Versiliana si apre la scena sulla Prima Nazionale del Gran Gala del DAP Festival, la serata conclusiva dell’importante iniziativa internazionale di danza moderna
Sergio Ferroni

La danza mondiale è di scena al Teatro La Versiliana di Pietrasanta

Nella chiusura del programma 2022, va in scena una coreografia straordinaria che vede la collaborazione tra Adria Ferrali, Direttrice artistica del Festival, e il Maestro Kan Yasuda che ha realizzato una scultura monumentale per questa eccezionale première che vede, anche, il Patrocinio dell’Ambasciata del Giappone.  Sul palco, per quello che può definirsi uno spettacolo di grande respiro internazionale, si alterneranno tre compagnie di danza, MM Contemporary Dance Company, New Dance Drama e Flock che porteranno in scena alcuni tra i ballerini più importanti del panorama mondiale di danza moderna, PeiJu Chien-Pott, Osiel Gouneo, Sebastian Kloborg e Maria Kochetkova, le tre compagnie e i ballerini eseguiranno per il Gran Gala del DAP Festival un totale di cinque spettacoli.  Sulla scenografia inedita del Gran Gala con la scultura di Kan Yasuda dal titolo Unconscious (L’inconscio) si inseriscono la coreografia e la regia dello spettacolo firmata da Adria Ferrali.  ideatrice e direttrice artistica del DAP Festival, coreografa e regista di questo spettacolo.  Unconscious, oltre ad essere il titolo dell’opera del Maestro Kan Yasuda, è anche il titolo della performance della ballerina taiwanese Peiju Chien-Pott che sviluppa, on stage un intreccio coreografico con la scultura di Kan Yasuda realizzata appositamente per il DAP Festival dallo Studio di Scultura di Giorgio Angeli. La scenografia che si compone con la scultura del grande Maestro giapponese sarà la radice dell’assolo coreografico che confronta l’idea originaria di una natura umana e terrena. Con questo spettacolo il DAP segue e ristabilisce la linea storico culturale che legò Isamu Noguchi a Martha Graham, stimolando una ricerca coreutica innovativa, dove la danza si ispira alla scultura, per ridefinire i propri significati nello spazio scenico ed ampliarne gli orizzonti. La ricerca di movimento coreografico di questa esibizione è di PeiJu Chien-Pott, la musica di Toru Takenitsu, il consulente musicale è Luca Berni e i costumi sono di Massimo Poli Sartoria Teatrale Fiorentina. PeiJu Chien-Pott è riconosciuta come “una delle più grandi ballerine moderne viventi” e interpreta gli iconici ruoli principali del repertorio di Martha Graham; è la direttrice artistica di PEIJU C. PERFORMING ARTS a Taiwan. È apparsa nel nuovo musical di Kung Fu “Dragon Spring Phoenix Rise”, diretto da Chen Shi-Zheng e coreografato da Akram Khan, come attrice principale.   Il Gran Gala vede sul palco anche l’esibizione del duetto Ones I Had a Love, coreografato da Sebastian Kloborg e interpretato da Maria Kochetkova; lo spettacolo è la figurazione in danza di un amore che con la sua forza unisce due persone fino a farle diventare una sola. La Kochetkova conta innumerevoli interpretazioni presso i più grandi teatri del mondo e nel 2007 è stata nominata prima ballerina presso il San Francisco Ballet e ha vinto la medaglia d’oro da solista nella serie della NBC Superstars of Dance, seguita da oltre dieci milioni di telespettatori. I riconoscimenti includono il Premio Isadora Duncan per il ruolo di Giselle e le medaglie ai Concorsi internazionali di danza a Seoul (Oro, 2005), Roma (Oro, 2005), Rieti (Oro, 2005), Lussemburgo (Oro, 2003), Varna (Premio della giuria d’argento e della stampa, 2002), Mosca (Bronzo, 2001). Al Gran Gala di sabato apparirà anche in un altro spettacolo: la variazione del Don Chisciotte, e danzerà con la star del Bayerische Staatsoper, il ballerino di origine cubana Osiel Gouneo. Realizzeranno un pas de deux iconico e virtuoso del repertorio classico; insieme sono una delle coppie più ricercate per l’esecuzione di questo balletto.  I Flock saliranno sul palco della Versiliana per la Prima mondiale di As I am (Come sono). La compagnia fondata da Alice Klock e Florian Lochner presenta il suo nuovo lavoro coreografico che attinge a temi dal folklore ed esplora le qualità delle mutazioni, proponendo la ricerca di un sé autentico. Per chiudere la serata si esibirà il prorompente Bolero di MM Contemporary Dance Company, con le coreografie di Michele Merola direttore artistico e coreografo principale di questa compagnia. Nel realizzare una sua versione coreografica dello spettacolo, si è confrontato con questa musica ossessiva e ripetitiva; lo racconta come una sorta di astratta fiaba amara, un’allegoria del dolore di vivere e dell’incomprensione fra gli esseri umani. Su questa stessa musica è intervenuto il compositore Stefano Corrias, creando una sua propria partitura musicale, liberamente ispirata al brano di Ravel, che si inserisce in diversi momenti della coreografia.   

ADRIA FERRALI | DIRETTORE ARTISTICO | DAP FESTIVAL

Adria Ferrali danza con la Martha Graham Dance Company ed il Pearl Lang Dance Theater e interpreta leggendari ruoli solistici del repertorio Graham. Vince il Nijinskij Award come migliore danzatrice e coreografa al Teatro Nazionale dell’Opera di Kiev. Negli Stati Uniti riscostruisce vari balletti di Martha Graham, quali Diversion of Angels e Steps in the Street. È coreografa residente ed insegnante presso Montgomery Ballet e insegna all’Alabama State University di Montgomery, presidente di Giuria al VII International Contest for Choreographers and Ballet Masters in Novosibirsk Russia; lavora in accademie a Berlino, Colonia, Copenhagen, Stoccolma, Ravenna, Cremona, Milano, Bergamo, Firenze e Roma. Le sue coreografie sono presentate, tra gli altri, al Royal Danish Theatre, all’Opera House del Kennedy Center di Washington DC, al National Opera House di Kiev, al Thalia Theatre, al Museum of Modern Art di Montgomery in Alabama e al Maggio Musicale Fiorentino a Firenze.

News correlate
Festa del Cinema di Roma

La street artist LAIKA presenta alla Festa del Cinema di Roma il documentario “Freestyle: "Life Is (Not) A Game"


Al via la quarta edizione di “TEATRinSCUOLA”

“TEATRinSCUOLA” la cui direzione artistica è affidata a Pino Strabioli, attore, autore, conduttore televisivo, regista teatrale che da sempre si divide fra piccolo schermo e teatro.


“Napoli nel cuore”: la serata solidale torna in presenza con decine di ospiti

“Napoli nel cuore” vuole raccontare quell’universo sociale e culturale che la città partenopea più amata al mondo ha espresso nella storia


Il Teatro Sala Umberto di Roma presenta “Immacolata Concezione”

“Immacolata Concezione” è la storia di un microcosmo siciliano fatto di omertà, violenza e presunzione, ma anche di quell’autenticità tipica della carnalità isolana.


Il Teatro Vittoria di Roma presenta “Canova Svelato, gli illusionisti della danza”

Lo spettatore potrà assistere ad una vera e propria traslazione: le opere d’arte del Maestro di Possagno prenderanno forma nel mondo contemporaneo.


A Roma nasce “Italian Showgirl Academy” della vulcanica Holly’s Good

Corsi mirati alla preparazione a 360 gradi di una vera Showgirl Internazionale, divisi su più livelli sia per chi vuole mettersi in gioco per la prima volta, che per chi mira ad una carriera vera e propria.


Ricordi su Walter Chiari in un monologo teatrale interpretato da Masha Sirago

"Ve lo racconto io Walter Chiari!"


Venezia79: Tutti i vincitori del Premio Kinéo

Il Premio Kinéo, ideato e diretto da Rosetta Sannelli (presidente dell’Associazione Culturale Kinéo), che quest’anno compie vent’anni. Alla 79^ Mostra del Cinema di Venezia, annuncia tutti i premi di questo anniversario.


The Shadows Factory presenta “Santa Guerra” un film di Samantha Casella

Santa Guerra è un film che alterna l’onirico al surreale per trattare tematiche delicate ed universali e che fa della sperimentazione artistica il suo punto di forza.


In arrivo il primo film dell’influencer Charlotte M. prodotto da Notorious Pictures

Sono in corso le riprese del primo film della popolarissima YouTuber/TikToker Charlotte M., la giovane content creator che dal 2016 spopola sul web, con numeri da capogiro