Salute e benessere
Liquid lifting, rimodellamento corpo con le onde elettromagnetiche e l’evoluzione dei canoni di bellezza secondo le influencer...
Deborah Bettega

Novità del congresso di medicina estetica 2022

La medicina estetica è fatta di tante terapie, ognuna delle quali ha una finalità ben precisa. “Le superfici, il colore della cute e i volumi del corpo, afferma il professor Bartoletti, presidente della Società di Medicina Estetica, devono essere sempre considerati tutti quanti insieme. È impensabile che un medico estetico, per migliorare la qualità della pelle, faccia solo filler, tralasciando peeling e laser, perché questo vuol dire non prendere in carico il paziente in maniera completa e corretta. La novità dal punto di vista farmacologico di questo periodo è la tossina botulinica liquida, una formulazione diversa, già diluita e pronta all’uso (non va ‘ricostituita’ come le precedenti e questo evita errori di dosaggio), ha un’azione precisa, rapida (i risultati cominciano ad essere visibili già dopo 24 ore e durano fino a 6 mesi).

Liquid lifting. Questa è una tendenza che si va consolidando da qualche anno è quella di ottenere dei buoni risultati estetici, utilizzando una minor quantità di prodotto, sia che si tratti di filler o altro. I risultati migliori con il filler non si ottengono più iniettando grandi quantità nel volto, come purtroppo si è fatto in passato. “Al contrario – spiega il professor Bartoletti – attraverso lo studio dell’anatomia si è cercato di individuare i ‘trigger point’ del volto, rappresentati dai legamenti (strutture che ancorano il derma all’osso), dando sostegno ai quali con l’iniezione di filler, si riesce ad avere un discreto risollevamento dei tessuti. È ovvio che questo effetto ‘lifting’ è abbastanza valido solo se i tessuti sono ‘leggeri’, come accade nei soggetti magri. Quando, con l’invecchiamento, l’osso e il sottocutaneo si riducono di volume e i legamenti si ‘allungano’ un po’, i tessuti del volto tendono a ‘cadere’; ma iniettando piccole quantità di acido ialuronico (o altri filler come l’idrossiapatite di calcio) in questi legamenti si riesce a rimetterli ‘in tensione’. I vantaggi sono quelli di ottenere un buon risultato, senza ‘trasformare’ la paziente, rendendo la procedura più economica e meno invasiva (meno punture significa anche ridurre la possibilità di formazione di lividi ed ematomi). In linea col principio che la medicina estetica deve sempre tendere ad un risultato ‘naturale’, poco visibile”.

Rimodellamento corpo. Il sogno di tutti è quello di ‘sfoggiare’ un gluteo sodo, un addome piatto come una tavola, un deltoide ben definito e un pettorale da gladiatore. Ore e ore di palestra spesso non bastano ad ottenere questi risultati. Ma adesso c’è una novità, dedicata alle persone normopeso che vogliano fare un upgrade al loro tono muscolare e al reshaping, rispetto a quanto ottenuto in palestra. La tecnologia HIFEM - spiega la dottoressa Zangarelli – utilizza le onde elettromagnetiche per indurre un’ipertrofia muscolare. Il macchinario provoca delle contrazioni muscolari ripetute che non sarebbe possibile effettuare, né in palestra e nemmeno con allenamenti individuali. Riusciamo a lavorare su più distretti durante la stessa seduta per ottimizzare tempi e risultati.

Nuovi canoni di bellezza. Nasino piccolo, mandibola ben disegnata, zigomo alto e pronunciato. La bellezza delle influencer, tra modelle e attrici famose, segue pedissequamente questi cliché, fino a farle assomigliare tutte tra loro. Enorme il loro seguito tra il pubblico femminile, da quello della ragazza della porta accanto, a quello della collega di ufficio che, cercando di assomigliare loro, sogna di condividere un po’ la loro vita glitterata. Il passa parola della bellezza del terzo millennio viaggia inesorabilmente sui social. In modo esplicito, ma molto più spesso ‘indotto’ dai modelli offerti dalle influencer, siano esse celebrities internazionali, o fenomeni locali dotati di grandi social skills.

“Il messaggio che vorremo dare alle persone – conclude la dottoressa Fraone – è che non si va dal medico estetico come se si andasse al supermercato o in un negozio di vestiti. Tutte queste procedure sono atti medici (o chirurgici) che possono essere gravati di effetti indesiderati e che non necessariamente aggiungono qualcosa all’estetica del volto (anzi è spesso il contrario). Insomma diciamo un ‘no’ deciso ad interventi e procedure non associate ad uno studio corretto del paziente che si ha di fronte!

News correlate
Inaugurato a Roma il nuovo Centro Benessere del dott. Mauro Megaro

Il dott. Mauro Megaro, presidente dell'Associazione Oilfa e coach del benessere ha inaugurato a Roma, in Piazza Sante Bargellini15 il suo nuovo Centro Benessere


CELIACHIA: L’INFORMAZIONE SALVA LA VITA

La Maratona di Uno Mattina Estate


Archetipo della madre la Luna ci accoglie e ci culla accompagnandoci in una dimensione dove tutto diventa possibile

Parole d’amore, sogni, sospiri e desideri, a chi non è capitato almeno una volta di alzare gli occhi al cielo cercando la luna e affidare a lei emozioni e sentimenti. Quando lo facciamo assecondiamo un istinto naturale.


PELLE: DALLA SALUTE ALLA BELLEZZA

Una guida pratica sulla dermacosmesi


“La dieta del restart ormonale” rivela il segreto per rigenerare mente e corpo

È disponibile nelle migliori librerie il rivoluzionario libro del Dottor Emanuele De Nobili, esperto in medicina generativa e anti-aging, e della giornalista scientifica Margherita Enrico, edito da Sperling & Kupfer


JB Tech: l’azienda veneta che tiene lontani i parassiti senza sostanze chimiche

Un innovativo dispositivo antiparassitario per gli animali domestici, che permette di non usare sostanze chimiche. Una tecnologia innovativa, tutta made in Italy, sviluppata da un’azienda veneta


Una primavera tra relax, natura e bellezza  -  All’Hilton Molino Stucky di Venezia

La primavera alle porte è il momento giusto per dedicare del tempo alla propria cura e benessere, e l’eforea spa dell’Hilton Molino Stucky è un ottimo punto di riferimento per i viaggiatori e per i veneziani desiderosi di concedersi un po' di relax


L’Osservatorio Nazionale Amianto scelto dal Ministero dell’Istruzione per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu

L’associazione si occuperà di educazione ambientale e della rimozione della fibra killer dagli istituti scolastici In Italia sono 2292 le scuole con amianto, esposti 356.900 studenti e 50mila persone tra personale docente e non docente (dati Ona)


La Bubble Bath Experience del Cavalieri Grand Spa Club

Sin dall’infanzia un bel bagno caldo con tante bolle rappresenta per gli esseri umani un momento di relax e di svago.


Sopravvivere al Capodanno 2022: 5 consigli per evitare l’hangover del giorno dopo

Acqua, zenzero, frullati e un mix naturale di vitamine, sali minerali, elettroliti ed aminoacidi creato da Vit2go, per evitare i sintomi del post sbornia